Come avvicinarsi ad un cane spaventato

Home/Articoli/Comportamento/Come avvicinarsi ad un cane spaventato

Come avvicinarsi ad un cane spaventato

Abbiamo visto che comportamento assumere quando si ha paura di un cane, ma come dobbiamo porci quando vogliamo avvicinare un cane spaventato?

Purtroppo non sono rare le occasioni in cui ci potremmo trovare in una situazione simile; basti pensare ad un cane che si è perso, che è stato aggredito, che si è fatto male o – ahimè – abbandonato.

In tutte queste condizioni, nonostante la nostra buona intenzione, avvicinarci al cane non sarà per nulla semplice. La paura infatti lo porterà a reagire con violenza, nel tentativo di difendersi da quella che vede come una possibile minaccia.

Non impaurirlo

Un cane spaventato va trattato con le pinze! E’ allerta, e vede chiunque come una minaccia. Se avete un cane che ha paura dei temporali avrete notato come si nasconde e quanto sia restio ad avvicinarsi a voi. Pensate quindi che comportamento potrebbe assumere nei confronti di un estraneo.

La prima cosa di cui tenere conto è il linguaggio corporeo. Fate attenzione a non lanciare dei segnali che potrebbero essere interpretati come minacce. Fate in modo da:

  • non guardarlo negli occhi
  • muovervi lentamente
  • parlargli con tono calmo, rilassato e senza urlare
  • evitate di inseguirlo o di bloccarlo se accenna a muoversi

e, cosa sempre valida, non farlo sentire in trappola! Mantieni una certa distanza tra di voi che lo aiuti a rilassarsi e a fidarsi di te.

Sembra scontato, ma è bene ripeterlo: se vuoi aiutarlo abbassati al suo livello! Non restare in piedi perchè gli appari più minaccioso!

Osserva come si comporta

Un cane spaventato manda dei segnali molto chiari, che devi assolutamente essere in grado di interpretare.

In linea di principio se:

  • mostra i denti
  • emette un ringhio costante
  • ha il pelo sulla schiena rizzato
  • ha la coda bassa e rigida
  • ha il corpo teso (per scattare)
  • ha le orecchie abbassate e voltate indietro

Sono tutti segnali che con buone probabilità si attende da te un attacco ed è preparato a dire la sua.

Se riconosci anche solo uno di questi segnali mantieni la distanza (magari aumentala anche un po’) affinchè si calmi.

Conquista la sua fiducia

Non ti aspettare che si convinca repetntinamente a seguirti o a fidarsi di te! Al contrario, un cane impaurito e/o traumatizzato richiede tempo e un comportamento coerente.

Se vedi che tende ad avvicinarsi non forzare la cosa per spingerlo a fare quegli ultimi, maledetti centimetri! Viceversa mostragli che non sei ansioso, che non ha nulla da temere ed attendi.

Una volta che lo avrai convinto a fidarsi di te potrai cercare di risalire al proprietario (se ha un collare o il microchip) o decidere come aiutarlo.

Ti potrebbero interessare

Rating: 0

Scrivi la tua recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro che questa recensione è frutto della mia esperienza e che rappresenta la mia opinione autentica su questo servizio; dichiaro altresì di non avere relazioni personali o professionali con tale azienda e che non mi sono stati offerti incentivi o pagamenti per scrivere la presente recensione. Sono consapevole che Io e il mio cane attua una politica di tolleranza zero per le recensioni mendaci.

Per piacere, accetta il disclaimer per poter proseguire.