La prima notte a casa di un cucciolo

Home/Articoli/Comportamento/La prima notte a casa di un cucciolo

La prima notte a casa di un cucciolo

Dopo aver cercato, studiato, chiesto ed essersi fatti mille domande alla fine il nostro amico peloso è arrivato a casa.

Se lo avete acquistato da un allevatore probabilmente avrà poco sopra i 60 giorni. E’ piccolissimo, goffo nei movimenti ed estremamente curioso. Si guarda intorno, annusa e lecca tutto, tentando di capire dove si trova.

Una volta entrato in casa il cucciolo si guarda attorno. Inizia a identificare i luoghi demandati al cibo, i suoni, le possibili strade e scorciatoie. E’ timoroso e non sa bene cosa può succedere. Tutto per lui è nuovo. Ed è in questa fase che dovrete dargli tanto affetto.
Voi coccolatelo. Accarezzatelo di modo da rassicurarlo e fargli capire che non gli può accadere nulla di male. tranquillizzatelo. Vedrete che così facendo prenderà coraggio ed inizierà ad andare in esplorazione. E voi, tutti presi dal nuovo arrivo, riderete inebetiti per ogni cosa che fa.

Ad ogni modo, avete giocato, vi siete divertiti, lo avete spupazzato. Ed ora? volete andare a dormire perché siete stanchi. Vi guardate intorno, vedete la cuccia che avete comprato con un bel cuscino soffice e adatto alla stagione. L’avete posizionata nel punto migliore della casa, lontano dagli spifferi e silenzioso. Poggiate dentro il piccolo batuffolo di pelo e spegnete la luce. Vi infilate nel letto e… ecco che il vostro nuovo inquilino inizierà a piangere. E se sperate che smetta siete degli illusi.

Che cosa sta succedendo? la riposta è abbastanza semplice: ha paura! E’ piccolo, si trova in un luogo che conosce da poco, da solo (mentre fino alla mattina giocava con altri cuccioli e la mamma), al buio. Voi come mi sentireste?
Ecco allora che bisogna rassicurarlo. Alcuni decidono di metterlo nel letto, cosa che sconsiglio caldamente. Una volta dato un precedente simile difficilmente riuscirete a farlo tornare nella cuccia. Quello che dovete fare e trovare qualcosa che lo rassicuri. I metodi sono tanti, ma i più semplici sono quelli della bottiglia calda e della sveglia.

La bottiglia calda: prendete una bottiglia di plastica e riempitela di acqua calda, avvolgetela poi in una maglietta che abbia il vostro odore e mettetela nella cuccia vicino al piccolo peloso. si sentirà rassicurato.

La sveglia: simile alla bottiglia ma in questo caso usate una di quelle sveglie che fanno TIC TAC. Il rumore cadenzato (un po’ come il battere del cuore per i bambini) lo calmerà.

Se però avete delle soluzioni diverse scrivetele così da aiutarci a stabilire quale sia la migliore.

Ti potrebbero interessare

Rating: 0

Scrivi la tua recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro che questa recensione è frutto della mia esperienza e che rappresenta la mia opinione autentica su questo servizio; dichiaro altresì di non avere relazioni personali o professionali con tale azienda e che non mi sono stati offerti incentivi o pagamenti per scrivere la presente recensione. Sono consapevole che Io e il mio cane attua una politica di tolleranza zero per le recensioni mendaci.

Per piacere, accetta il disclaimer per poter proseguire.