Mettersi in posa

Home/Mettersi in posa

Mettersi in posa

Diciamoci la verità: le foto e i comportamenti che i nostri amici a quattro zampe mettono in pratica, così come le loro facce buffe, solo raramente vengono immortalati. Il più delle volte infatti il cane, come colto da divina ispirazione, decide di muoversi e darci la spalle nel momento preciso in cui abbiamo afferrato la macchina fotografica. E puntualmente torna ad essere un soggetto divertente quando la nostra macchina fotografica è stata riposta.

Ma è possibile fare in modo che il nostro cane resti in posa? Che non si lanci verso l’obiettivo? Ovviamente si! Il problema è di abituarlo a “posare”, eventualmente anche con noi, e guardare verso un punto particolare.

Partiamo dalle basi

Per poter far sì che il nostro cane si metta in posa è necessario che abbia acquisito i comandi seduto e fermo.

Pertanto se ancora non è in grado di fare il bravo deponete le armi e partite dai fondamentali.

Avrete tempo per poter avanzare nella sua educazione.

Insegnargli a guardare in una direzione

Capita spesso, specie durante le esposizioni di bellezza, che i cani vengano fotografati sul podio. Se ci fate caso noterete che ognuno guarda da una parte, e spesso la foto vede l’accompagnatore in posa ed il cane, che dovrebbe essere la star, distratto.

Ecco allora che interviene la nostra capacità di insegnare al cane a guardare in una direzione. Il metodo è estremamente semplice.

Dopo aver fatto sedere il cane mostrategli un gioco (o un’altra ricompensa) e poggiatelo su un ripiano qualsiasi di fronte a lui. Quando guarda in quella direzione premiatelo con coccole e cibo, aggiungendo la parola “guarda” (o ciò che preferite, purchè poi la ricordiate).

Una volta fatto questo aggiungete una persona con la macchina fotografica e ripetete la trafila, di modo che capisca cosa (o chi) deve guardare. vedrete che in poco tempo si metterà da solo in posa, specie se “supportato” dai premi.

E poi… qualche consiglio sulla foto

Una volta educato il cane dobbiamo anche creare le condizioni migliori per lo scatto. Se andate online troverte tutorial e suggerimenti di ogni tipo su come are le foto, che modalità utilizzare ecc.

Qui ve ne riporto giusto qualcuna:

  • Usate la luce naturale: se potete, scattate sempre all’aperto. L’uso di luci artificiali rende la foto molto più opaca
  • Cambiate il vostro punto di vista: spesso le foto fatte ai cani sono dall’alto verso il basso. Provate a mettervi a terra, un po’ come fareste quando fotografate i bambini
  • Scatto multiplo: ormai tutte le macchine fotografiche di fascia media sono dotate della sequenza di scatti. Utilizzatela!

Scrivi la tua recensione

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Dichiaro che questa recensione è frutto della mia esperienza e che rappresenta la mia opinione autentica su questo servizio; dichiaro altresì di non avere relazioni personali o professionali con tale azienda e che non mi sono stati offerti incentivi o pagamenti per scrivere la presente recensione. Sono consapevole che Io e il mio cane attua una politica di tolleranza zero per le recensioni mendaci.

Per piacere, accetta il disclaimer per poter proseguire.