Non saltare addosso

Home/Non saltare addosso

Non saltare addosso

Diciamocelo onestamente: quando rientriamo a casa e non abbiamo il tempo di aprire la porta che ci troviamo di fronte un amico che ci saluta entusiasta ci sentiamo rinfrancati.

Nel mio caso spesso lo prendo e dopo aver salutato tutti scendo di nuovo con lui al guinzaglio nonostante la stanchezza, il vento e la pioggia. Tutto perchè gli voglio bene e, cosa molto importante, lui mi fa sentire amato!

Nel mio caso però parliamo di un Jack Russell. Un botolo insomma, che se tenta di alzarsi in piedi per abbracciarmo mi arriva poco sotto il ginocchio (ed io non sono certo un gigante). Se a farmi le feste fosse un cane di altra stazza magari la cosa potrebbe diventare un pelo più problematica.

Ma da cosa nasce questo bisogno del cane di venirci addosso? e come fare per evitarlo senza che se la prenda?

Se guardate il vostro cane giocare con altri suoi simili noterete che è una prassi comune quella di salirsi addosso. E’ un modo per manifestare gioia. Quindi per il cane è naturale fare lo stesso con il suo amico umano. Se si tratta di un cane di oltre i 40kg di stazza è evidente che potrebbe essere un problema, e per molti vostri amici verosimilmente un fastidio se tende ad essere espansivo.

Vediamo allora come fare per scoraggiare questo atteggiamento.

Non incoraggiarlo

Sembra banale eppure sono in molti che non seguono questa che è la regola numero uno dell’educazione.

Se non desideri che il tuo cane faccia qualcosa la soluzione più semplice è quella di ignorarlo. Incoraggiarlo, con carezze o scuotimenti della testa (la sua) non faranno altro che spingerlo a ripetere l’azione.

Quindi la prima cosa da fare è quella di non assecondarlo. Nel momento in cui scende sulle quattro zampe dovrai premiarlo così da fargli capire che è quel comportamento che desideri.

Non calarti verso di lui e non spingerlo in basso

Otterresti l’effetto contrario!

Per il cane infatti questo comportamento è interpretato come un’attenzione e di conseguenza continuerà a insistere.

Se ad esempio lo spingi verso il basso lui lo vedrà come il gioco del tira-e-molla e penserà che questa sia una variante.

Premia il nuovo comportamento

E’ immediatamente successivo alla regola uno.

Se il tuo cane ha bisogno di manifestare la sua gioia nel vederti insegnagli un modo diverso di farlo. Come? ma banalmente focalizzandoti su un comando diverso, che potrebbe essere il “pancia in su” per grattarlo, oppure “indietro” così da scoraggiare il salto.

Sono soluzioni semplici, ma se ne avete altre ditecele pure e le integreremo (e proveremo!)

Scrivi la tua recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro che questa recensione è frutto della mia esperienza e che rappresenta la mia opinione autentica su questo servizio; dichiaro altresì di non avere relazioni personali o professionali con tale azienda e che non mi sono stati offerti incentivi o pagamenti per scrivere la presente recensione. Sono consapevole che Io e il mio cane attua una politica di tolleranza zero per le recensioni mendaci.

Per piacere, accetta il disclaimer per poter proseguire.