il Beagle

/ / il Beagle
Il Beagle è una creatura sociale e non sarà felice se lasciato solo anche in un ampio giardino; quindi dovrai spendere parte della tua giornata in sua compagnia

Il beagle: tutto quel che devi sapere!

Una delle razze più famose ed amate che esistano, tanto da aver dato le sembianze a Snoopy, il Beagle è in costante ascesa nei cuori degli italiani.

Ma quanto è impegantivo come cane? E cosa bisogna sapere prima di farlo entrare in casa? Ed inoltre: è davvero un testardo come in molti dicono? o si tratta di una delle innumerevoli leggende metropolitane che ruotano attorno ai cani?

Lo abbiamo chiesto ad Alberto Calbucci, dell’allevamento “Di casa Calbucci“, che li alleva e li conosce da anni. L’immagine che ci ha dato dei beagle è non solo esaustiva, ma anche estremamente precisa. Una sorta di vademecum che abbraccia il suo carattere, il comportamento e le caratteristiche salienti di questa razza. Insomma: tutto quel che dovreste sapere prima di prendere un beagle!

Dopo questa intervista saprete con certezza se il beagle è il cane adatto a voi e alla vostra famiglia!

Ti potrebbero interessare

Rating: 0

Perchè il Beagle riscuote tanto successo?

Basta dare un'occhiata all'incremento, graduale e costante, registrato negli ultimi trenta anni dalle iscrizioni dei Beagles ai libri genealogici italiani per rendersi conto di quanto "successo" e "popolarità" stia riscuotendo la razza: si è passati dai 69 Beagles iscritti nel 1973 ai 3.459 del 2003!!!

Ritengo, a differenza di ciò che è accaduto per altre razze, che i motivi di tanto interesse verso il Beagle non siano da attribuire a mode passeggere o al successo di un film o di una pubblicità, quanto a reali doti e qualità possedute dal "piccolo segugio inglese" che anche gli italiani stanno scoprendo ed apprezzando.

in America ed in Inghilterra, per esempio, Snoopy (il Beagle più famoso del mondo) è, da oltre trenta anni, ai primi posti delle graduatorie delle razze preferite.

Sicuramente, tanto successo è dovuto alle sue caratteristiche morfologiche e caratteriali: è di dimensioni ridotte ma non è certo un soprammobile, anzi, da grandi soddisfazioni al proprietario che può intraprendere con lui varie attività.

I Beagles sono di ossatura robusta e muscolosi, dotati di un grande naso e dallo sguardo dolcissimo che esprime grande tenerezza; sono relativamente calmi, anche se dotati di un forte carattere, e sempre pronti a tenerti compagnia.

Sono estremamente affettuosi, intelligenti, amichevoli, devoti, socievoli, mai aggressivi nei confronti di bambini o altri animali; sono molto coraggiosi e fieri.

Nei confronti degli estranei non sono paurosi e sempre pronti a diventare amici degli sconosciuti che accennano una carezza o una parola dolce nei loro confronti: nel loro territorio, ad esempio in casa o in giardino, fanno subito sentire la loro voce agli estranei, avvisando quindi il padrone della loro presenza, ma "si sciolgono" non appena questi assumono un atteggiamento festoso nei loro confronti.

Sono cani sempre felici e festosi, sensibili e tenaci, per natura vivaci anche se non richiedono troppo esercizio.

Vengono definiti "the singing dogs" per la caratteristica voce melodiosa che emettono durante la caccia, mentre a casa si mettono ad "ululare" solo se lasciati soli contro la loro volontà e soprattutto se non abituati gradualmente sin da piccoli.

Con gli altri animali sono molto dolci ed affettuosi, anche se può capitare che scambino un gatto per una lepre e che incomincino ad inseguirlo urlando come "pazzi".

Un altro punto di forza del Beagle è, certamente, il pelo che risulta estremamente facile da tenere pulito e pettinato e che, pur essendo corto, non fa di lui un cane freddoloso, ma, anzi, risulta adatto a tutte le stagioni: è sempre pronto ad uscire per una passeggiata, anche in condizioni meteorologiche pessime.

Gode di una salute di ferro: è, infatti, molto robusto e resistente al dolore e alle malattie in genere.

Questa sua "rusticità" però, purtroppo, fa si che venga spesso utilizzato per esperimenti di laboratorio e vivisezione.

Dal punto di vista alimentare la sua gestione è estremamente facile, in quanto molto goloso e per niente "schizzinoso".

Contrariamente a quanto ritenuto da molti, è un cane estremamente intelligente ed addestrabile.

Viene, infatti, utilizzato per la protezione civile, negli aeroporti, nelle dogane, per rallegrare anziani ed ammalati, per la pet-therapy, per gare di agility ed obbedience, per esposizioni di bellezza, per la caccia e per tante altre attività che richiedono ore ed ore di allenamento e tanta concentrazione.

E' evidente che per apprezzarne le qualità non bisogna confondere la tenacia con la stupidità e la testardaggine: l'esempio lampante è dato da "Vasco", il Beagle che ha vinto il "Premio internazionale fedeltà del cane 2003" ed è divenuto famoso per avere "tenacemente" attirato l'attenzione sulla signora malata che lui aveva ritrovato nel bosco e, soprattutto, per non averla "tenacemente" abbandonata quando, raggiunto il suo primo scopo, bisognava andare a cercare aiuto.

Naturalmente, per riuscire a sviluppare ed apprezzare meglio le qualità e le doti del "piccolo segugio inglese" occorre tenere sempre ben presenti le sue attitudini, ossia che si tratta di un cane da seguita che ama cacciare la lepre, ed educarlo in modo corretto, specie nei primi sei/otto mesi di vita, senza lasciarsi "incantare" dai suoi occhi dolci o dalla sua superba capacità di fare l'offeso quando viene sgridato.

Qualcuno potrebbe giustamente affermare che le stesse qualità le ritroviamo in altre razze non altrettanto popolari; riuscire a spiegarne le ragioni è quasi impossibile.

L'unica cosa certa è che il Beagle da sempre è stato preferito ad altre razze e che continuerà a far parlare di sé anche negli anni futuri. 

Quanto impegno richiede?

I Beagles hanno bisogno di un quotidiano esercizio fisico per essere sani e felici.

Dovrai dedicare parte della tua giornata al gioco e all'addestramento.

Un minimo di obbedienza è fondamentale perché il tuo cane diventi un membro benvenuto della comunità!

E' vero che sono testardi?

Non vi é una risposta semplice a questa domanda: come accade nel genere umano anche nelle diverse razze canine si presentano grandi differenze tra soggetto e soggetto.

In generale, comunque la maggior parte dei segugi presentano per certi versi un carattere che richiede fermezza da parte del padrone per ottenere un buon risultato nell'addestramento.

Occorre trovare il miglior metodo di addestramento per il proprio cane.

Spesso il miglior incentivo all'apprendimento é rappresentato dal cibo, cosa che non é accettata da tutti gli addestratori.

I Beagles sono cani molto intelligenti, quando si nota che il cane é annoiato dall'esercizio che gli viene richiesto, conviene chiudere la sessione di addestramento.

Nel corso dei primi due anni di vita bisogna programmare ogni giorno brevi esercizi di addestramento per ottenere alla fine un cane perfettamente obbediente.

E' un cane impegnativo?

Il Beagle è una creatura sociale e non sarà felice se lasciato solo anche in un ampio giardino; quindi dovrai spendere parte della tua giornata in sua compagnia.

A chi è adatto un Beagle?

Di tutti i cuccioli esistenti quelli di Beagles sono sicuramente tra i più adorabili che si possano vedere; purtroppo, però, i Beagles non sono cani adatti a tutti; il loro sviluppatissimo olfatto finisce spesso per cacciarli in qualche guaio.

Molto importante è recintare il proprio giardino e usare il guinzaglio ogni qualvolta lo si porta a fare una passeggiata.

I Beagles sono eccezionali cani da compagnia, ma sono anche molto curiosi quindi se pensi che qualche piccolo guaio in casa possa darti fastidio il Beagle allora non è adatto per te.

Prima di introdurre un Beagle nella tua casa considera attentamente il tipo di impegno e di disponibilità che saranno necessari.

Una volta deciso che il Beagle è il cane adatto per te ci sono altri fattori da considerare quali la taglia, il colore, il sesso, le linee di sangue (da esposizione, compagnia, caccia, ecc..).

I cuccioli da compagnia non sono di qualità inferiore a quelli da esposizione hanno solamente qualche piccola imperfezione che gli impedirebbe di partecipare e vincere alle esposizioni.

Un Beagle sano e amato è comunque un vincitore in qualsiasi famiglia al di là di piccole imperfezioni che i più non saprebbero neppure notare.

E' meglio prenderlo cucciolo oppure adulto?

Non è detto che la scelta di prendere un cucciolo di due mesi sia una scelta obbligata.

Se non hai tempo da perdere ad insegnargli l'educazione, se non puoi stare tutto il giorno a pulire le sue pipì e hai magari la necessità di avere un cane già maturo, puoi pensare di chiedere all'allevamento se ha un cane adulto, educato a rispondere ai comandi di base, socializzato e in grado di fare l'attività richiesta.

Qual è l'età media di un Beagle?

Mediamente un Beagle vive dai 12 ai 18 anni!

Ricordati quindi che dipenderà da te in fatto di cure ed amore per tanto tempo.

Essere un proprietario responsabile è un lavoro importante che richiede un serio coinvolgimento.

E' preferibile il maschio o la femmina?

Entrambi i sessi hanno i loro pro e i loro contro.

Le femmine sono più dolci, più facili da addestrare e stabiliscono un legame più solido con il loro padrone.
Non hanno spiccato il senso del territorio e sono meno attaccabrighe. Per alcuni risulta un problema il loro ciclo riproduttivo, solitamente semestrale, perché durante il "calore" la cagna attrae i cani e le perdite emorragiche possono sporcare (nel Beagle tali perdite sono abbastanza limitate). Per altri la capacità riproduttiva di una femmina è vista con piacere, dal momento che la gioia di una cucciolata in casa è immensa.

I maschi sono leggermente più alti, più robusti, hanno una natura dominante che li rende più difficili da addestrare e forse più inclini a sfidare l'autorità dell'uomo. Inoltre hanno l'abitudine di segnare il territorio con le proprie urine.

La scelta del sesso puó essere importante in due casi: se si acquista un cane per fargli fare attività sportiva si sceglie solitamente il maschio, perché la femmina dovrebbe fermarsi quando va in calore.

Se si acquista per la prima volta un cane e non si desidera un animale di carattere dominante, é consigliabile scegliere la femmina, solitamente meno aggressiva e piú "malleabile".

Qual è il padrone ideale di un Beagle?

Non occorre essere un cacciatore o un appassionato di cinegetica (l'arte della caccia con l'ausilio dei cani) per potersi considerare padrone ideale del Beagle.

Occorre, invece, desiderare un animale scaltro e vivace, a cui poter offrire un pò di vita all'aria aperta e, soprattutto, moltissima cordialità e affetto.

Niente paura se al momento di accoglierlo nella tua casa vi sia ad attenderlo un altro animale: il Beagle non è affatto geloso e, anzi, sarà disposto a condividere con un suo pari le gioie domestiche.

E' difficile fare scontento un animale socievole e pimpante come questo, ma vi sono due metodi sicuri:il primo è quello di non portarlo mai a fare una bella passeggiata fra i campi, il secondo è di trattarlo come un oggetto, senza concedergli mai il minimo segno di affetto o riconoscimento.

Ma se puoi soddisfare i suoi desideri di scampagnate e la sua fame di carezze e coccole, non vi sono pericoli di sorta: nulla potrà ostacolare la vostra amicizia.

Del resto si tratta di un cane proprio poco esigente, che non richiede nemmeno una toelettatura particolare ma che, in compenso, offre tanta tanta allegria. 

Per una convivenza serena lei suggerisce di addestarlo?

L'addestramento renderà il cane molto più compatibile con te e con ciò che vuoi fare.

Un Beagle addestrato può sicuramente andare in più posti insieme a te e essere più facilmente parte della tua vita.

Come si comporta con i bambini?

Generalmente i Beagles adorano i bambini e possono giocare per ore con loro.

Non c'é quindi nessun problema a lasciare un giovane Beagle giocare con bambini, anche se é sempre conveniente supervisionare in modo appropriato il loro gioco.

Infatti i Beagles quando sono molto giovani, sono molto irruenti e nelle loro funamboliche gimcane potrebbero far cadere i bambini più piccoli; inoltre ai cuccioli di Beagles piace molto mordicchiare oggetti vari e con i loro aguzzi dentini da latte potrebbero graffiare le tenere mani dei padroncini.

E' difficile insegnare al Beagle ed al bambino a convivere?

Cani e bambini possono essere un binomio perfetto, come terribile. Dipende in buona parte da te.

Dovrai avere il tempo di insegnare ad entrambi a sapersi comportare con il nuovo amico(a due o quattro zampe).

Una domanda che viene posta sempre è "qual è la razza giusta per un bambino?".

La risposta è che dipende tutto semplicemente da come il cane e il bambino vengono educati alla reciproca coesistenza.

La supervisione di questo binomio è assolutamente sempre necessaria, non tanto per paura che il cane faccia male al bambino, quanto per l'esatto contrario, cioè che il bambino, non rendendosi conto di infastidire il cane, possa rischiare di fargli male e una eventuale rimostranza da parte del cane.

È necessario insegnare al bambino ad avere sempre rispetto per il cane e a quest'ultimo che il bambino fa parte della famiglia e che deve essere tutelato. 

Quanto pelo perde?

Il manto dei Beagles é classificato a pelo corto, costituito da un doppio strato, uno esterno più ruvido e resistente alle intemperie, l'altro sottostante fatto di un pelo più soffice.

Sono soggetti a muta generalmente in primavera ed autunno, mentre durante il periodo invernale il pelo tende ad ispessirsi.

Ovviamente la perdita di pelo nella muta non é comparabile a quella di cani di razze a pelo lungo, anche se la prima muta in età giovanile può risultare abbastanza vistosa.

Dovrebbero essere pettinati una volta la settimana con un pettine di metallo per eliminare il pelo morto.

E' un cane rumoroso? Abbaia parecchio?

Il Beagle non abbaia molto; lo fa solo in particolari situazioni, per esempio se stimolato durante un gioco, se lasciato per molte ore da solo senza una precedente graduale educazione oppure in particolari condizioni di eccitazione.

E' possibile "limitare" il suo abbaiare?

Il cucciolo abbaia per attirare l'attenzione e molti proprietari pensano di far smettere l'animale prendendolo in braccio.

Altri abbaiano per gioco o per avere un premio.

Quando il cucciolo abbaia digli un "no" deciso e lodalo se si azzittisce.

Non urlare mai al cucciolo che abbaia, penserà che vuoi unirti al coro!

È comunque fondamentale evitare di insegnargli ad abbaiare ed accondiscendere alle sue richieste rumorose.

Se abbaia per attirare l'attenzione o avere un biscotto digli "no" o "zitto" e solo successivamente puoi prenderlo in braccio o dargli il gioco preferito.

Ho sentito parlare del "Beage Elisabeth". Che ha di diverso?

I Beagles Elisabeth erano cani che misuravano dai 18 ai 25 cm d'altezza, chiamati così in onore della regina Elisabeth I che li predilesse e li allevò.

Esemplari di questo tipo di Beagles si diffusero in Gran Bretagna fino al XIX secolo; a causa della loro dimensione ridotta non riuscivano facilmente a riprodursi per cui, un pò alla volta, cominciarono a scomparire ed anche tentativi seguenti di allevatori inglesi di far rivivere il mini Beagle agli inizi del '900 fallirono.

L'ultimo standard del Beagle non prevede questa varietà, per cui oggi cani di altezza inferiore a 33 cm sono da considerarsi fuori dallo standard.

L'allevamento

CANI DELLO STESSO GRUPPO

  • Griffon Bleu De Gascogne
  • Petit Basset Griffon Vendeen
  • Bayerischer Gebirgsschweisshund
  • Slovensky Kopov
  • Ariegeois
  • Basset Fauve De Bretagne

UTENTI CHE HANNO LA STESSA RAZZA

  • David
  • Steven Kein Sicali
  • Maktub
  • Antonella Mari
  • boldino

Recensioni

Scrivi la tua recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro che questa recensione è frutto della mia esperienza e che rappresenta la mia opinione autentica su questo servizio; dichiaro altresì di non avere relazioni personali o professionali con tale azienda e che non mi sono stati offerti incentivi o pagamenti per scrivere la presente recensione. Sono consapevole che Io e il mio cane attua una politica di tolleranza zero per le recensioni mendaci.

Per piacere, accetta il disclaimer per poter proseguire.