il Leonberger

/ / il Leonberger
i nostri cani sono parte integrante della famiglia, i cuccioli nascono e crescono in casa accanto alla loro mamma, prendendo parte alla vita quotidiana famigliare fin da subito

Cane di grande taglia, il Leonberger è un incredibile capolavoro di imponenza ed equilibrio, troppo spesso non apprezzato come dovrebbe dal vasto pubblico.

Per dare un quadro più particolareggiato di questa razza abbiamo intervistato Eleonora Grandi dell’allevamento “Mannarini

Ti potrebbero interessare

Rating: 0

Da quanto tempo allevate questa razza?

Alleviamo dal 2015 con affisso ufficiale ENCI/FCI “Mannarini”, il nostro è un allevamento familiare per la selezione del Leonberger.

Selezioniamo per salute, carattere e morfologia e teniamo particolarmente alla definizione ‘familiare’, in quanto descrive ed identifica precisamente la nostra idea di vita con e per i cani.

I nostri cani sono parte integrante della famiglia, i cuccioli nascono e crescono in casa accanto alla loro mamma, prendendo parte alla vita quotidiana famigliare fin da subito, iniziando un importante percorso di socializzazione, imprescindibile per ogni cane equilibrato ed un giorno ben inserito nella società.

Per noi allevare incarna la massima espressione di amore verso questa razza ed è unicamente la passione ad averci portati ad intraprendere questa strada, fatta di continua formazione, congiuntamente alla storica inclinazione cinofila di tutta la famiglia.

Tra tante razze come mai ha scelto di allevare proprio il Leonberger?

Dalla passione nata per il Leonberger, prima come proprietari e cinofili, è sorto il forte desiderio di approcciarci all’allevamento, impegno realizzato solo dopo diversi anni passati a coltivare l’interesse e la conoscenza del Leonberger. Si sceglie la razza compatibile con il proprio essere e le proprie esigenze di vita, poiché il cane è un compagno di vita, per la vita.

Abbiamo scelto il Leonberger per il suo carattere incredibilmente buono ed equilibrato, affettuoso in modo unico, pacifico e vivace al contempo. Per la sua necessità di vivere a strettissimo contatto col suo compagno umano, fatto per me soggettivamente molto gratificante nel rapporto col cane. Per la sua bellezza, la maestosità e l’imponenza di questi giganti.

Allevare è quindi una conseguenza di questa adorazione, una responsabilità che comporta molto impegno, sacrificio e dedizione costante ma che sa ridare molte soddisfazioni dal punto di vista personale e cinofilo. Il Leonberger è una grande piccola perla preziosa, poco conosciuta, in questo grande mare di razze canine ben più famose e diffuse, è un onore poter allevare questi giganti.

Quali sono le caratteristiche salienti del Leonberger?

La grandezza è la sua caratteristica per definizione e molto di quanto riguarda questa razza ruota attorno a questa parola, perché molte cose del Leonberger sono grandi. Grande è la mole, tra le più importanti nel panorama cinofilo ed è già di per sé una componente affascinante che lo rende molto appariscente, anche grazie al folto mantello e criniera nel maschio. Grande è il carattere, inteso come completo, versatile, a tutto tondo.

È un cane per la famiglia ed anche buon guardiano senza mai essere aggressivo, può essere un cane lavoratore e svolgere attività di soccorso, un compagno affettuoso e presente, letteralmente sempre accanto al suo compagno umano.

Il Leonberger deve distinguersi come cane dalla grande, di nuovo, bontà. Intelligente, empatico col proprietario ed a lui estremamente legato.

È un cane incredibilmente affettuoso, bisognoso di contatto con i suoi familiari. È un cane grande e un grande cane, dentro e fuori.

Qual’è l’ambiente ideale per un Leonberger?

L’ideale è l’ambiente sereno e caloroso della sua famiglia. Ha grande bisogno di contatto, di affetto, di stringere un legame solido e indissolubile col compagno umano.

Adorerà passare più tempo possibile con la sua famiglia, ovunque essa si trovi.

Non ha esigenza di enormi spazi, contrariamente a quanto si pensi, i cani di grande mole si adattano facilmente ad ambienti relativamente piccoli, necessitando di normali e regolari uscite.

Che impegno si prende chi acquista un Leonberger?

Un cane di taglia gigante richiede certamente una buona dose di impegno, in particolare per la gestione della crescita. I cani giganti crescono velocemente e per un lungo periodo di tempo, durante il quale il proprietario deve impegnarsi per garantire uno sviluppo corretto a livello fisico e psicologico, garantendo al cucciolo e cucciolone una crescita sana ed una socializzazione completa.

Parliamo sempre di un cane dalla mole molto importante che deve poter essere affidabile, per questo motivo un’ottima socializzazione è imprescindibile e fondamentale. Solo così il Leonberger potrà davvero esprimere il suo grande potenziale ed essere il cane stabile ed equilibrato che può seguirci ovunque, riempiendo la nostra vita di una compagnia unica ed insostituibile.

Come si rapporta con i bambini? e con gli altri cani?

Un Leonberger ben allevato, socializzato ed educato a dovere sarà un cane gestibile e socievole, che generalmente si integrerà bene in ogni situazione.

Sono cani che hanno un’alta tolleranza, solitamente hanno una grande ed autentica predilezione verso i bambini (quelli educati) e sono per loro fantastici compagni, ma come per qualunque cane, è giusto e corretto che l’adulto insegni al bambino a rapportarsi correttamente e viceversa, vigilando sempre responsabilmente.

Che cosa lo rende felice? Uscire? Fare agility? Andare a caccia? …

Il Leonberger è un cane da famiglia, sarà felice di seguire il suo compagno ‘a due zampe’ accompagnandolo in una passeggiata od escursione, durante le commissioni giornaliere, oppure fargli compagnia sul divano durante una giornata piovosa.

Anche se appartenenti alla stessa razza, cani diversi avranno gusti ed esigenze leggermente differenti, pur rientrando nell’ambito della tipicità; le diversità fanno parte dell’individualità di ciascun cane e sarà il proprietario a dover assecondare le caratteristiche uniche che contraddistinguono il soggetto.

Qual’è l’età media del Leonberger?

Mediamente dagli 8 ai 10 anni. Esistono magnifiche rare eccezioni di anche 13-14 anni.

Soffre di solitudine?

Assolutamente sì. La solitudine non può far parte della vita di un Leonberger felice ed appagato.

Seppur rustico e resistente e gli sia possibile vivere al di fuori della casa, non amerà passare gran parte del suo tempo da solo confinato al di fuori della vita familiare, è un cane affettuoso e partecipativo ed è importante che condivida la vita con la sua famiglia.

Si parla sempre del cane, ma è anche vero che spesso il padrone fa la differenza. Pertanto le chiedo: chi è il padrone ideale del Leonberger?

Una persona che ama condividere la propria vita col cane, che ama abbassare la mano ed incontrare un muso grande, dolce e rassicurante senza chinarsi per farlo. Che ama profondamente un cane che ne diventi l’ombra, la grande ombra.

L'allevamento

CANI DELLO STESSO GRUPPO

  • Broholmer
  • Fila Brasileiro
  • Cane De Castro Laboreiro
  • Bovaro Dell'Entlebuch
  • Cane Da Pastore Del Caucaso
  • Mastino Dei Pirenei

Recensioni

Scrivi la tua recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro che questa recensione è frutto della mia esperienza e che rappresenta la mia opinione autentica su questo servizio; dichiaro altresì di non avere relazioni personali o professionali con tale azienda e che non mi sono stati offerti incentivi o pagamenti per scrivere la presente recensione. Sono consapevole che Io e il mio cane attua una politica di tolleranza zero per le recensioni mendaci.

Per piacere, accetta il disclaimer per poter proseguire.