Cani famosi: sergente Stubby

Home/Articoli/News/Cani famosi: sergente Stubby

Cani famosi: sergente Stubby

Benchè negli ultimi periodi sia sempre più frequente vedere cani utilizzati nelle forze armate un tempo a questi coraggiosi patrioti non veniva dato molto spazio.

Una eccezione è quella di Stubby, un cane che partecipò alla Prima Guerra Mondiale e che ottenne – unico nella storia – il titolo di sergente.

La storia del sergente Stubby

Il cane era probabilmente un Boston Terrier, almeno stando alle foto che lo ritraggono.

Venne trovato nel campus dell’Università di Yale nel Connecticut da un gruppo di soldati durante un allenamento. Era il il 1917.

Tra quei soldati c’era l’uomo cui Stubby si sarebbe affezionato, il caporale Robert Conroy, che lo prese con se. Quando venne chiamato alle armi Conroy chiese di poter portare anche il suo amico, che venne accettato dall’ufficiale in comando quando dimostrò di sapere effettuare il saluto al comandante.

Il servizio militare

Stubby si distinse per l’ardore ed il coraggio durante il periodo di leva. Venne inviato in Francia con il suo padrone, e qui dislocato per 18 mesi durante i quali prese parte a 4 offensive e 17 battaglie.

Venne ferito ad una zampa da una granata lanciata da alcuni tedeschi in fuga (cosa che gli fece guadagnare una medaglia come ferito di guerra), intossicato (in maniera non grave) dalla iprite, detta anche ga smostarda, che ha un odore caratteristico (quello della mostarda appunto) e la capacità di causare sulla pelle piaghe difficilmente guaribili.

Quando Stubby ne viene colpito impiega del tempo per riprendersi, ma una volta rientrato nei ranghi sviluppa una capacità notevole di avvertire il gas e di mettere in allarme i suoi commilitoni.

Non solo! Ha anche la capacità di percepire i preparativi al lancio di artiglieria pesante da parte dei tedeschi, per cui abbaia ogni volta che si prepara un attacco, salvando così molti soldato del reggimento.

Durante il servizio Stubby riesce a catturare un tedesco ad Argonne, trattenendolo fino al sopraggiungere degli americani. Proprio per questo viene insignito del ruolo di sergente.

La divisa del sergente Stubby

In quasi tutte le foto che lo ritraggono Stubby viene immortalato con un cappotto sul quale saranno poi ricamate le onoreficenze.

Furono le donne di Chateau-Thierry, dopo la libetazione delle cittadina, a ricamare quel cappotto al cane quando videro che non aveva una sua divisa.

Il ritorno dalla guerra

Come abbiamo detto Stubby venne ferito alla zampa posteriore da una granata. Quando poi un’altra granata lo colpisce al torace e ad una zampa viene rimpatriato come eroe. Qui conobbe ben tre presidenti: Woodrow Wilson, Calvin Coolidge e Warren G. Harding.

Viene visto da tutti come un modello da seguire, e per la sua faccia allegra come un incredibile ed esilarante compagno.

Riceve dal generale John J. Persing una medaglia d’oro.

Gli ultimi anni

Dopo tanto combattere in terra straniera il sergente Stubby potè godere di una vita serena presso la Georgetown Univeristy dove, dal 1921, servì come mascotte della squadra di football.

Morì nel 1926, nel sonno, all’età di circa 10 anni.

Ti potrebbero interessare

Rating: 0

Scrivi la tua recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro che questa recensione è frutto della mia esperienza e che rappresenta la mia opinione autentica su questo servizio; dichiaro altresì di non avere relazioni personali o professionali con tale azienda e che non mi sono stati offerti incentivi o pagamenti per scrivere la presente recensione. Sono consapevole che Io e il mio cane attua una politica di tolleranza zero per le recensioni mendaci.

Per piacere, accetta il disclaimer per poter proseguire.