Capodanno: come aiutare i cani con i botti

Home/Posts/News/Capodanno: come aiutare i cani con i botti

Capodanno: come aiutare i cani con i botti

Abbiamo parlato spesso delle fobie dei cani, ma in questo periodo la tendenza è quella di concentrare la propria attenzione sul problema causato dai botti di fine anno, con i quali si saluta l’anno trascorso e ci si augura un anno migliore.

Purtroppo sono ancora in tanti a festeggiare con fuochi d’artificio e botti che, se da un lato appagano la vista, dall’altro causano parecchi problemi ai cani.

Infatti un colpo improvviso, inatteso e di una certa intensità suscita nel nostro amico a quattro zampe un vero e proprio “colpo di paura” che lo spaventa al punto di scappare (se siete per strada) o a nascondersi (se invece vi trovate in casa).

Ma cosa si può fare per evitare che il nostro cane subisca traumi o spaventi?

Cambiate l’orario delle passeggiate

Almeno per alcuni giorni, per quanto possa essere vissuta come una forzatura o una vera e propria violenza a quella che è la propria libertà personale, cerchiamo di pensare prima al nostro amico. A salvaguardarlo ed evitare traumi.

La tendenza che si ha normalmente è quella di mantenere le stesse abitudini, per cui passeggiata dopo cena o al mattino. Purtroppo quando le cene diventano cenoni, cui seguono gli inevitabili “botti”, ci si trova nella condizione di essere costretti a scendere del momento meno indicato.

Quindi anticipate l’uscita, possibilmente in aree che conoscete e che sapete essere poco frequentate di modo da ridurre al minimo di  incappare in qualceh entusiasta dei fuochi.

Accertatevi anche di averlo legato bene, che il guinzaglio sia intatto e che il collare sia ben stretto (un collare a semi-strozzo in questi casi vi garantisce l’impossibilità della fuga).

Indipendentemente da questo legate al collare il vostro numero di telefono nel caso dovesse comunque scappare per facilitare i contatti.

Restate a casa con loro

Se prima di prendere il cane eravate abituati a festeggiare in piazza l’arrivo del nuovo anno una volta che un cane è entrato nella vostra vita dovrete badare anche a lui.

Quindi non pensate di lasciarlo in casa da solo perchè, quando i botti iniziano, si sentirà non solo spaventato ma anche abbandonato. Quindi mantenete i balconi e le finestre chiusi, così da attutire i suoni esterni, e nel caso valutate se sia o meno il caso di chiudere le persiane.

Oltre a questo create un angolo di confort dove possa rifugiarsi, un po’ come per i temporali.

E quando è il momento clou cercate di distrarlo, magari con qualche gioco, oppure semplicemente stategli vicino di modo che possa ricavare dalla vostra presenza un conforto.

Non assecondate la loro paura

Questa è un’altra cosa ceh in molti non riescono a mettere in pratica, ma che nel breve periodo torna utile.

Sappiamo che il cane ha paura, siamo rimasti con lui e lo stiamo aiutando. Questo però non vuol dire assecondare la sua fobia. Se sussultiamo assieme a lui per ogni botto cosa gli trasmettiamo? Il concetto che anche a noi i botti fanno paura – e quindi che sono pericolosi – fomentando ancora di più la sua paura.

Al contrario mostrate indifferenza quando avvengono così che anche lui si tranquillizzi.

Farmaci calmanti

Esistono diversi rimedi – sia naturali che farmacologici – in grado di tranquillizzare il vostro amico, ma vanno valutati con l’aiuto del veterinario.

Quindi non prendete nulla senza un consulto con il suo medico!

Rating: 0

Scrivi la tua recensione

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Dichiaro che questa recensione è frutto della mia esperienza e che rappresenta la mia opinione autentica su questo servizio; dichiaro altresì di non avere relazioni personali o professionali con tale azienda e che non mi sono stati offerti incentivi o pagamenti per scrivere la presente recensione. Sono consapevole che Io e il mio cane attua una politica di tolleranza zero per le recensioni mendaci.

Per piacere, accetta il disclaimer per poter proseguire.