Come intervenire in una rissa tra cani

Home/Articoli/News/Come intervenire in una rissa tra cani

Come intervenire in una rissa tra cani

In passato, complice la quasi completa assenza della aree per cani, i quattro zampe si incrociavano esclusivamente nei campi di allenamento o per strada, dove bastava un breve intervento al guinzaglio per scongiurare una rissa.

Adesso invece, un po’ a causa dell’incapacità di alcuni padroni, un po’ per la mancata socializzazione dei cuccioli, sono sempre più frequenti le risse tra cani. Mio malgrado mi sono trovato due volte in una situazione del genere, e ho dovuto constatare che non tutti sono pronti a intervenire nel modo adatto.

Cosa comporta questo? che ci si può trovare in situazioni dove:

  • Un padrone resta pietrificato e si sbianca in viso
  • Un idiota urla “uccidilo” (esperienza diretta)
  • Qualcuno si allontana spaventato (lasciando il cane da solo)
  • Altri devono intervenire per placare i cani, anche se non sono i loro

E’ evidente un problema che va affrontato, e come sempre tutto deve partire dall’educazione del padrone. Vediamo allora cosa fare per prevenire una rissa, e come comportarsi quando è tardi e ci si trova invischiati.

Sembrerà la scoperta dell’acqua calda, eppure non avete idea di quante risse si possano evitare con un minimo di attenzione ed alcuni accorgimenti

Le misure sono importanti

I proprietari di cani piccoli devono capire che il loro cane rischia di più di un cane grande durante il gioco, specie se sta correndo e rotolandosi con un Cane Corso (o altra razza di taglia grande).

Questo che vuol dire? che due cani di taglia diversa che giocano potrebbero farsi male, ed uno dei due probabilmente si rivolterà verso l’altro tramutando il gioco in una sfida.

Occhio quindi a fare in modo che il vostro cane giochi con altri simili.

Tenete d’occhio il vostro cane

Sembra una cosa scontata, e invece non lo è.

In molti portano il proprio cane al parco e se ne disinteressano. Si siedono placidamente su di una panchina lasciando che il cane se ne vada in giro, sicuri che non scapperà. Questo vuol dire che, se dovesse scoppiare una rissa, se ne accorgeranno troppo tardi!

Quando si porta il cane in un parco la regola d’oro è che si parli con gli altri proprietari e che allo stesso tempo si osservi il proprio cane!

Dovete sapere sempre dov’è e che sta facendo (il che include anche il raccogliere i bisogni quando li fa).

Chiedete agli altri proprietari di che sesso è il loro cane

Cani di sesso uguale litigano spesso. Punto. Ed è una cosa normale!

Pertanto se i cani nell’area sono pochi e non riuscite a capire il sesso di uno di loro chiedete, e già che ci siete fatevi dire anche se il cane ha problemi con gli altri.

Che il cane sia giovane o anziano non vuol dire nulla, proprio come non incide più di tanto quanto è stato socializzato e come. Semplicemente iniziano una competizione quando si incontrano.

Slacciate il guinzaglio al vostro cane

Un cane al guinzaglio scatenerà una rissa molti più facilmente di uno sciolto.

Davanti ad un confronto il cane ha due possibilità (in realtà ce ne sarebbe anche una terza, e cioè che si blocchi e non agisca, ma è oltremodo rara): attaccare o scappare.

Trattandosi di un predatore è molto difficile che scappi, e comunque non è una cosa che fa volentieri. Se però è al guinzaglio questa opzione non la ha, e quindi gli resta solo l’attacco.

E’ quindi importante che, una volta nell’area cani, lasciate il cane libero dal guinzaglio onde evitare una sua scelta forzata.

Smorzate le situazioni di rischio

Due cani non si azzannano subito. Lanciano dei chiari segnali che, una volta individuati, vi permettono di intervenire e sedare gli animi prima che le cose degenerino.

Questo è anche il momento, l’unico, in cui potete frapporvi tra i due cani senza correre il rischio di venire azzannati.

Dopo averli allontanati prendete il vostro cane e portatelo via!

Cosa fare durante la rissa?

Se nonostante tutto la rissa prende piede c’è ben poco da fare. Rimedi come “un secchio d’acqua” per raffreddare gli animi è del tutto improbabile (chi cavolo gira con il secchio d’acqua) per cui potete fare davvero poco.

Placate gli animi

Non assalite gli altri proprietari. Non urlate. E’ inutile e non fate altro che eccitare ancora di più i cani.

Al contrario muovetevi di comune accordo tutti insieme per riprendere il vostro cane.

Non chiamate il vostro cane

Se anche è un robot che obbedisce ciecamente ai vostri comandi in questo caso non vi ascolterà. E’ inutile che lo chiamiate.

Cercate di non perdere tempo con bocconcini, clicker, fischi e quant’altro. E’ impegnato a combattere e non ha orecchie per nessuno.

Ognuno per se

Nel caso la rissa sia ormai iniziata c’è una cosa sola da fare: ogni padrone prende il proprio cane!

Facciamo l’esempio più semplice: due cani che litigano. Il padrone prende il suo cane per il collare e lo tira via. In alternativa lo solleva per la coda o per le zampe posteriore insieme all’altro padrone.

E’ necessario che i padroni dei cani agiscano all’unisono, altrimenti il cane libero ne approfitterà causando danni molto gravi all’altro.

Questo in buona sostanza il vademecum di cosa fare per evitare una rissa e, nel caso non sia stato possibile, riportare a casa quanti meno danni possibile.

Ti potrebbero interessare

Rating: 0

Scrivi la tua recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro che questa recensione è frutto della mia esperienza e che rappresenta la mia opinione autentica su questo servizio; dichiaro altresì di non avere relazioni personali o professionali con tale azienda e che non mi sono stati offerti incentivi o pagamenti per scrivere la presente recensione. Sono consapevole che Io e il mio cane attua una politica di tolleranza zero per le recensioni mendaci.

Per piacere, accetta il disclaimer per poter proseguire.