I primi giorni a casa di un cucciolo

Home/Posts/News/I primi giorni a casa di un cucciolo

I primi giorni a casa di un cucciolo

Dopo tanto pensarci avete finalmente deciso di prendere un cucciolo. Avete acquistato tutto ciò che serve e l’allevatore vi ha dato migliaia di consigli. Ottimo! Dopo un breve viaggio siete arrivati a casa, dove lo avete fatto ambientare e annusare in giro.

Eppure… le cose non vanno come vi aspettavate! Nonostante i giochi, la cuccia, il cibo e tutto il vostro amore lui continua ad essere impaurito. Si nasconde in un angolo o sotto un mobile e non si muove.

Il cambiamento spaventa tutti, in particolare un cucciolo!

L’ingresso in casa di un cucciolo è traumatico per tutti, in special modo per lui. Si trova catapultato in un ambiente che non conosce, in mezzo a suoni che non ha mai sentito (la televisione, le auto, il campanello di casa…) e tra odori che non riesce a distinguere.

Inoltre la routine alla quale era abituato è scomparsa. Direi che di motivi per sentirsi impaurito ne ha fin troppi!

Ma cosa si può fare per rendere l’ingresso in casa meno traumatico? e come si deve preparare in maniera adeguata la casa all’arrivo del cucciolo?

Preparate il terreno

La prima cosa in assoluto da fare è quella di munirsi di tutto ciò di cui avrà bisogno il nuovo arrivato in casa. Pertanto se l’allevatore vi darà il puppy kit voi pensate a procurarvi:

  • la cuccia
  • le ciotole per cibo ed acqua
  • una coperta o un cuscino
  • dei giochi

così che possa abituarsi ad andare in determinati luoghi e a giocare con i suoi oggetti.

E’ importante che scegliate da subito dove volete posizionarle! Prediligete dei luoghi poco caotici, freschi, dove possa mangiare e riposare senza essere disturbato.

Preparate gli altri

Se avete dei bambini o avete preso il cane affinchè crescano insieme avete tutto il nostro appoggio.

Visto però che uno dei compiti che dovrete affrontare sarà quello di insegnare il rispetto per gli animali è bene che lo facciate dal primo istante. E’ naturale che i bambini vogliano giocarci, ma è altrettanto naturale che il cucciolo si spaventi se viene manipolato con poca grazia o troppo a lungo.

E’ un cane, non un giocattolo! Ricordatelo ai vostri bambini

Fate quindi in modo che la reciproca conoscenza sia all’insegna della delicatezza e dell’attenzione.

Lasciategli lo spazio necessario

Per quanto il cambiamento possa essere traumatico il cucciolo ha dalla sua una caratteristica fondamentale: la curiosità.

Dopo essersi ambientato inizierà ad esplorare la casa, ad annusare in giro e assaggiare quel che gli capita a tiro. Di conseguenza fate in modo che le aree pericolose (tipo le scale) gli siano precluse, ed osservatelo quando si muove in esplorazione così da identificare eventuali oggetti che avete trascurato o che lo spaventano.

Abbiamo parlato già della prima notte del cucciolo, e con questi suggerimenti dovreste riuscire a gestire il vostro nuovo amico. Se però avete qualche altro dubbio scriveteci!

Rating: 0

Scrivi la tua recensione

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Dichiaro che questa recensione è frutto della mia esperienza e che rappresenta la mia opinione autentica su questo servizio; dichiaro altresì di non avere relazioni personali o professionali con tale azienda e che non mi sono stati offerti incentivi o pagamenti per scrivere la presente recensione. Sono consapevole che Io e il mio cane attua una politica di tolleranza zero per le recensioni mendaci.

Per piacere, accetta il disclaimer per poter proseguire.