Perchè urlare al cane non è una buona idea

Home/Articoli/News/Perchè urlare al cane non è una buona idea

Perchè urlare al cane non è una buona idea

Capita spesso di sentire padroni che urlano al proprio amico a quattro zampe, il più delle volte perchè il peloso non li ascolta.

Di solito si dice che, quando si vuole impartire un comando, ciò che conta è il tono di voce, non certo il volume. Ma in quel caso si parla di un comando. Pertanto è lecito chiedersi se sia una buona idea tenere un tono di voce alto nei confronti del proprio cane.

La risposta è semplice: urlare non serve! Quando parlate al vostro cane è come se parlaste ad un bambino. Dovete essere in grado di modulare la voce affinchè vi ascolti. Urlare in poco tempo diventa inutile perchè – semplicemente – non vi ascolterà più. E più urlerete pggio sarà.

Inoltre, e non è una cosa da sottovalutare, urlare ad un cane può causargli dei problemi più o meno gravi. Vediamo insieme quali.

Cane timoroso di essere aggredito

Un tono di voce alto, spesso minaccioso, può indurre il cane a sviluppare paura.

Un cane timoroso non è un grande amico; è infatti una sorta di bomba ad orologeria pronta ad esplodere.

Non avendo conosciuto altri modi per interfacciarsi quando si sente messo in un angolo tenderà a reagire con aggressività ringhiando, mostrando i denti ed addirittura mordendo.

Cane dispettoso (nell’accezione umana)

Altro classico, che si verifica spesso con padroni alle prime armi. Urlano al cane per evitare che faccia una cosa, e lui la farà nel momento in cui non ci siete o non guardate.

Per un essere umano questo comportamento equivale ad un dispetto, mentre per il cane è molto più semplice: sa che se fa qualcosa gli urlate contro, ma non ha capito l’alternativa corretta e quindi si limita a compiere lo stesso gesto quando non lo guardate.

Cane abbaiatore

E’ il più classico dei problemi. Abbiamo visto come insegnare al proprio cane a non abbaiare, e ci siamo anche premurati di segnalare quali sono le razze che abbaiano di più. Ciò nonostante capita che un cane abbai, ed in quel caso la peggiore cosa che un padrone possa fare è quella di urlargli di stare zitto.

Perchè è una pessima idea? Perchè mentre gli dite di fermarsi il vostro cane percepisce una cosa sola: state facendo come lui. Il che equivale a dire che lo state autorizzando ad “alzare la voce” con il vostro tono.

Se volete farlo smettere le soluzioni sono due:

– ignoratelo (lo so che sembra difficile, ma se avete un bambino piccolo avrete già un’ottima base di partenza)

– insegnategli il comando “calma”

Come vedete si torna sempre allo stesso, ripetuto, abusato concetto: se volete insegnare qualcosa (qualsiasi cosa) al vostro cane quello che funziona è il rinforzo positivo, la perseveranza e la pazienza.

Avete avuto anche voi dei problemi con il vostro cane a causa di urla e strepiti? raccontateceli nei commenti!

Ti potrebbero interessare

Rating: 0
  1. Corrado Trentavizi 06/07/2018

    OK va benissimo anche per gli umani!!!!

  2. Mary 17/07/2018

    Il mio cane di quasi 11 anni ogni volta ke viene qualcuno vuole essere sempre al centro delle mie attenzioni abbaia ,fa pipì, ruba gli oggetti e se lo esco si calma

Scrivi la tua recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro che questa recensione è frutto della mia esperienza e che rappresenta la mia opinione autentica su questo servizio; dichiaro altresì di non avere relazioni personali o professionali con tale azienda e che non mi sono stati offerti incentivi o pagamenti per scrivere la presente recensione. Sono consapevole che Io e il mio cane attua una politica di tolleranza zero per le recensioni mendaci.

Per piacere, accetta il disclaimer per poter proseguire.