I falsi miti sul carattere ed il comportamento

Home/Articoli/Prima di prendere un cane/I falsi miti sul carattere ed il comportamento

I falsi miti sul carattere ed il comportamento

Se penso alla mia infanzia e la collego ad un cane si fa subito strada la frase “il dobermann impazzisce perché ha la scatola cranica troppo piccola”.

Questa idea, con qualche variante, è uno dei luoghi comuni più diffusi. Ma non si preoccupino gli amanti della altre razze, perché chi più chi meno tutti hanno qualche diceria popolare sulle spalle.

Molti degli operatori canino ci ridono su, burlandosi dei creduloni che prendono per vere questo dicerie. Ma perché girano questi miti? da dove prendono origine?

Normalmente da errate interpretazioni del comportamento canino, dove le persone tendono a confrontare l’agire del cane con quello umano senza tener conto che la scala dei valori, dei bisogni e comunicativa sono differenti!

Vediamo allora quali sono i falsi miti più diffusi su cani e comportamento!

Il dobermann impazzisce

Lo dicevamo all’inizio dell’articolo. Il dobermann non impazzisce perché la scatola cranica è troppo piccola. In primis la scatola cranica non è affatto troppo piccola ma è giusta per il suo cervello. Se lo fosse, ed il cervello premesse contro di essa, il cane avrebbe problemi di deambulazione, altro che aggressività!
Ma da cosa nasce allora questo falso mito? Da una scorretta educazione alla difesa che utilizzava tecniche desuete ed aggressive, che destabilizzavano il cane.

I pitbull e i rottweiler sono aggressivi

Il problema di queste due razze deriva da una selezione poco accurata e dalla gestione del cane di persone inesperte.
Entrambe le razze infatti sono socievoli, ma necessitano di un padrone competente.
Vi rimando alle interviste all’amstaff ed al rottweiler per saperne di più.

Quando il cane scodinzola è contento

E’ come dire che una persona che sorride è felice. In realtà il cane da dei segnali ben precisi per far capire se è felice oppure se è estremamente eccitato. Il problema deriva da una scorretta interpretazione dei segnali che il cane lancia!

Dopo essere stato sterilizzato il cane cambia carattere

Assolutamente falso! il carattere del cane non cambia. Se prima era vivace lo resterà anche dopo. E’ ovvio che se la sterilizzazione era mirata a ridurre il testosterone del cane per fargli ridurre l’aggressività questo avviene normalmente, ma non ne modifica il carattere.

Il cane più grande domina gli altri

E’ falso! Non è infatti il cane più grande, o più giovane, a dominare gli altri. Al contrario sta molto nell’autorevolezza del cane farsi rispettare dagli altri.

Due maschi che simulano l’accoppiamento sono gay

Ecco un fulgido esempio di cattiva interpretazione del comportamento canino perché rapportato a quello umano.
Due cani adottano le mosse dell’accoppiamento per determinare chi sia il dominante tra loro. L’omosessualità non c’entra.

I cani della stessa razza si attaccano

Non dipende dalla razza ma dal carattere dei cani. Al contrario cani della stessa razza di solito hanno maggiore affinità perché riconoscono più facilmente il linguaggio del corpo.

I cani che provengono dai canili sono più aggressivi

Non è vero. sono in molti casi solo più traumatizzati degli altri e necessitano di cure ed attenzioni maggiori.

Ti potrebbero interessare

Rating: 0

Scrivi la tua recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro che questa recensione è frutto della mia esperienza e che rappresenta la mia opinione autentica su questo servizio; dichiaro altresì di non avere relazioni personali o professionali con tale azienda e che non mi sono stati offerti incentivi o pagamenti per scrivere la presente recensione. Sono consapevole che Io e il mio cane attua una politica di tolleranza zero per le recensioni mendaci.

Per piacere, accetta il disclaimer per poter proseguire.