LE ORIGINI

La razza di segugi Anglo-Français de Petite Vénerie è tra quelle a cui hanno dato origine negli scorsi secoli i cacciatori francesi.

Tra i progenitori compaiono il Poitevin, il Petit Gascon-Saintongeois, il Petit bleu de Gascogne a cui sono state aggiunge razze inglesi come il Beagle e l’Harrier, che possiedono una notevole potenza dal punto di vista fisico.

Attraverso tali incroci si è dato origine ad un segugio di medie dimensioni, con altezza compresa tra i 48 e i 52 centimetri, armonioso ed efficace soprattutto nella caccia alla piccola selvaggine, come lepri e volpi, ma anche per la caccia al cinghiale.

Il Carattere

Si mostra resistente e tenace durante l’attività venatoria, mentre tende ad essere mite, riservato e affettuoso in casa e a contatto con il padrone.

Necessita della vicinanza di altri cani per mantenere equilibrio e allegria.

Pur essendo portato a svolgere attività all’aria aperta non è un cane che crea problemi in un ambiente domestico; anche per una questione di pulizia, il suo pelo raso può essere facilmente spazzolato senza emanare un odore particolarmente intenso.

Lo standard di razza

ASPETTO GENERALE

Cane equilibrato e di solida costruzione, ma senza pesantezza. Visto di profilo, la sua silhouette si deve avvicinare il più possibile quella di un cane tipicamente francese ben costruito.