LE ORIGINI

La razza di segugi Anglo-Français de Petite Vénerie è tra quelle a cui hanno dato origine negli scorsi secoli i cacciatori francesi.

Tra i progenitori compaiono il Poitevin, il Petit Gascon-Saintongeois, il Petit bleu de Gascogne a cui sono state aggiunge razze inglesi come il Beagle e l’Harrier, che possiedono una notevole potenza dal punto di vista fisico.

Attraverso tali incroci si è dato origine ad un segugio di medie dimensioni, con altezza compresa tra i 48 e i 52 centimetri, armonioso ed efficace soprattutto nella caccia alla piccola selvaggine, come lepri e volpi, ma anche per la caccia al cinghiale.

Il Carattere

Si mostra resistente e tenace durante l’attività venatoria, mentre tende ad essere mite, riservato e affettuoso in casa e a contatto con il padrone.

Necessita della vicinanza di altri cani per mantenere equilibrio e allegria.

Pur essendo portato a svolgere attività all’aria aperta non è un cane che crea problemi in un ambiente domestico; anche per una questione di pulizia, il suo pelo raso può essere facilmente spazzolato senza emanare un odore particolarmente intenso.

Lo standard di razza

ASPETTO GENERALE

Cane equilibrato e di solida costruzione, ma senza pesantezza. Visto di profilo, la sua silhouette si deve avvicinare il più possibile quella di un cane tipicamente francese ben costruito.

Testa

allungata, non troppo larga, con cresta occipitale poco marcata

Testa - regione del cranio

Cranio: leggermente convesso, senza essere bombato

Stop: appena marcato

Testa - regione del muso

Tartufo: ben pigmentato, con narici ben aperte.

Muso: mediamente allungato, dall’aspetto un po’ affilato. Canna nasale diritta o leggermente montonina

Labbra: il labbro superiore ricopre l’inferiore.

Occhi: grandi, bruni, dall’espressione dolce ma vivace.

Orecchi: attaccati finemente sotto il livello della linea dell’occhio, flessibili, leggermente rivoltati in dentro, di media larghezza e che arrivino almeno a due dita dall’inizio del tartufo

Collo

pulito, senza giogaia

Corpo

Dorso: fermo e diritto

Rene: piuttosto corto e muscoloso

Groppa: leggermente inclinata e abbastanza lunga

Torace: disceso, che arrivi al gomito, ben sviluppato. Costole lunghe e mediamente cerchiate.

Ventre: abbastanza pieno, un po’ rilevato senza avere l’aspetto levrettato

Coda

di media lunghezza, abbastanza fine, ben attaccata nel prolungamento della linea del rene, con un pelo folto ma senza presentare spighettatature verso la punta.

Arti anteriori

sufficientemente forti, larghi e diritti

Spalle: scapole lunghe, piatte e oblique, ben attaccate al torace

Arti posteriori

Cosce: muscolose e ben discese.

Garretti: leggermente angolati e abbastanza vicini a terra

Piedi

asciutti e con le dita ben chiuse

Pelle

fine, senza pieghe, ben compatta

Mantello - pelo

corto, fitto e liscio

Mantello - colore

- tricolore (bianco, nero e focature vivaci, tartufo nero)
- bianco e nero con focature pallide, tartufo nero
- bianco-arancio, tartufo color marrone (tabacco)

Taglia

Altezza al garrese: da 48 a 56cm con una tolleranza di 2 cm. in più o in meno nei soggetti eccezionali.

Difetti

qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato come difetto e la severità con cui verrà penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità

- In generale, tutti i difetti riconosciuti ai segugi.
- Testa troppo corta o troppo larga
- Cranio bombato
- Naso parzialmente depigmentato
- Muso quadrato
- Enognatismo o prognatismo
- Labbra pendenti troppo accentuate
- Occhi sporgenti, chiari
- Orecchie attaccate alte, larghe, corte o troppo piatte
- Collo troppo corto – giogaia
- Tronco cilindrico
- Spalle pesanti
- Coda grossolana, corta o spigata
- Pelle lassa