LE ORIGINI

Chiamato in Italia “Segugio da montagna bavarese”, venne adottato in Germania settentrionale per la caccia ai cervi, ai camosci e la selvaggina.

Originariamente i cacciatori usavano il “Segugio di Hannover”, che però su terreni sconnessi rivelava delle carenza.

Decisero allora di creare una razza che fosse più adatta alla caccia su lunghe distanze e terreni impervi. Per farlo si servirono di maschi del “Segugio di Hannover” incrociandoli con femmine più leggere come i “Bracken” ed anche con “Segugi tirolesi”.

Il risultato fu una razza versatile e adatta a quelle temperature.

Il Carattere

È una razza selezionata appositamente per aiutare l’uomo nella ricerca della preda da cacciare, lavoro nel quale è una della razze migliori.

In campo aperto non lascia scampo a cervi, caprioli e ad altri animali selvatici di media e grande dimensione.

Se abituato è possibile farlo vivere anche in casa, dove si rivela un ottimo compagno per la famiglia.

Lo standard di razza

ASPETTO GENERALE
Cane di media taglia, dall’insieme armonioso, piuttosto leggero, molto agile e muscoloso. Il corpo, leggermente più lungo che alto e un po’ più alto sul posteriore, è sostenuto da arti non troppo lunghi. La testa è portata orizzontalmente, o leggermente rialzata, la coda orizzontale o pendente verso il basso.

 

COMPORTAMENTO – CARATTERE
Calmo ed equilibrato, devoto al suo padrone, riservato con gli estranei. Si ricerca un cane solido, sicuro di sé, senza paura, docile, né timido né aggressivo.

 

TESTA – REGIONE DEL CRANIO
Cranio: relativamente ampio, appena bombato. Depressione frontale netta. Arcate sopracciliari ben sviluppate; occipite poco marcato

Stop: ben definito

 

TESTA – REGIONE DEL MUSO
Tartufo: di buona misura, non troppo ampio. Narici ben aperte. Nero o rosso scuro

Muso: poco carico sotto gli occhi, un po’ più corto del cranio, sufficientemente ampio, non appuntito. Canna nasale leggermente montonina o diritta

Labbra: che ricoprono bene la mascella inferiore, di medio spessore. Commessura ben visibile

Mascelle Denti: mascelle forti con perfetta, regolare e completa chiusura a forbice, cioè con la faccia posteriore degli incisivi superiori a stretto contatto con la faccia anteriore degli incisivi inferiori, e coi denti impiantati perpendicolarmente alle mascelle. 42 denti sani, secondo la formula, impiantati perpendicolarmente alle mascelle. Ammessa la tenaglia

Guance: solo moderatamente pronunciate

Occhi: limpidi; espressione sveglia. Non troppo larghi o troppo rotondi. Colore marrone scuro o di una tinta un po’ più chiara; palpebre pigmentate che aderiscono bene all’occhio

Orecchi: di una lunghezza un po’ superiore alla media, devono arrivare come minimo al tartufo. Pesanti, attaccati alti, larghi alla base e arrotondati all’estremità, pendono aderenti alla testa, piatti.

 

COLLO
di media lunghezza e forte; leggera giogaia

 

CORPO
Linea superiore: in leggera salita dal garrese verso il posteriore

Garrese: poco definito. Passaggio senza bruschi salti dal collo al dorso.

Dorso: forte ed elastico

Rene: relativamente corto, ampio, molto muscoloso

Groppa: lunga, e abbastanza orizzontale

Torace: moderatamente ampio, con petto ben sviluppato, cassa toracica di sezione ovale, profonda e lunga, con costole che si estendono bene indietro. Linea inferiore e ventre ascende gradualmente verso il posteriore. Il ventre è leggermente retratto

 

CODA
di media lunghezza. Arriva al massimo alla punta del garretto. Attaccata alta, portata sull’orizzontale o cadente leggermente inclinata all’indietro

 

ARTI ANTERIORI
Generale: visti dal davanti, diritti e paralleli; visti di lato, ben posizionati sotto il corpo. Buone angolazioni

Spalla: scapola ben inclinata all’indietro. Molto muscolosa

Braccio: lungo, con buoni muscoli secchi

Gomito: strettamente aderente al corpo, non rigirato in dentro né in fuori

Avambraccio: asciutto, verticale e diritto. Ossatura forte, molto muscoloso

Carpo: forte

Metacarpo: solo leggermente inclinato in avanti

Piede anteriore: a forma di cucchiaio, con dita ben arcuate e chiuse, con cuscinetti sufficientemente spessi, resistenti e ben pigmentati. Al suolo i piedi sono paralleli, in stazione e in movimento non sono deviati in dentro né in fuori. Unghie nere o color corno.

 

ARTI POSTERIORI
Generale: forte ossatura. Visti da dietro diritti e paralleli. Buone angolazioni

Coscia: ampia e molto muscolosa

Ginocchio: solido

Gamba: relativamente lunga, muscolosa e con tendini in evidenza

Garretto: forte

Metatarso: corto, verticale

Piede posteriore: come l’anteriore

 

ANDATURA
ricopre molto terreno, con buon allungo dell’anteriore e forte spinta del posteriore.
Anteriori e posteriori si muovono diritti in avanti e paralleli all’asse mediano del corpo. Andatura abbastanza elastica.

 

PELLE
forte, strettamente aderente

 

MANTELLO – PELO
fitto, piatto e ben adagiato, moderatamente ruvido al tatto, poco brillante.
Più fine sulla testa e sugli orecchi. Più rude e lungo sul ventre, arti e coda.

 

MANTELLO – COLORE
Fulvo rosso, fulvo cervo , fulvo scuro (rosso-bruno) , fulvo chiaro (giallo slavato) fino al color fulvo sabbia (biscotto)
Fulvo grigio come il pelo invernale del cervo, e anche tigrato o macchiettato di nero.
Sul dorso, il colore di base è generalmente più intenso; muso e orecchi scuri. La coda è generalmente picchiettata di nero. Una piccola macchia chiara sul petto (stella) è ammessa

 

TAGLIA
Per i maschi: 47 – 52 cm
Per le femmine: 44 – 48 cm

Non c’è tolleranza né in più né in meno né per i Maschi né per le Femmine

 

DIFETTI
qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato come difetto e penalizzato secondo la sua gravità.

 

DIFETTI GRAVI
– Naso con parti depigmentate
– Enognatismo o prognatismo poco importante
– Chiusura parzialmente a tenaglia
– Palpebre molto rilasciate
– Linea dorsale molto insellata o cifotica ( di carpa)
– Cassa toracica molto piatta o a botte
– Gomiti molto deviati in dentro o in fuori
– Posteriore molto sopraelevato
– Arti posteriori molto chiusi, garretti vaccini o cagnoli, sia in stazione che in movimento.
– Pelo troppo fine o troppo poco fitto
– Colore del mantello nettamente atipico
– Colore nero con focature
– Taglia al di fuori dei limiti indicati

 

DIFETTI ELIMINATORI
– Difetti caratteriali
– Prognatismo o enognatismo accentuato
– Arcate degli incisivi deviate
– Mancanza di denti ( tranne i PM 1)
– Entropion, ectropion
– Coda rotta dalla nascita