LE ORIGINI

E’ risaputo che, fra tutti i Terrier, il Bedlington può vantare un pedigree che risale più addietro, e un tempo era conosciuto come Rothbury Terrier, originario delle antiche zone minerarie del nord dell’Inghilterra.

Sebbene la sua espressione sia mite, è del tutto capace di badare a se stesso, pur senza cercar battaglia.

È un piccolo cane forte; e anche se questa razza straordinaria può dare l’impressione di trovarci di fronte a un agnellino, non bisogna lasciarsi trarre in inganno, perché è un terrier in tutto e per tutto.

Cane del nord del Paese, originariamente il suo ruolo era quello di cacciare conigli per il sostentamento della famiglia, ma era anche usato nello sport, come lo è tuttora.

Il Carattere

Il Bedlington è un cane apprezzato dai proprietari, che ne decantano la giovialità e l’affetto.

Amorevole in famiglia e con i bambini, risulta invece diffidente nei confronti degli estranei.

Come tutti i terrier la sua energia è praticamente inesauribile. Necessita quindi di giocare e di lunghe passeggiate.

E’ adatto all’addestramento, che apprende velocemente.

Lo standard di razza

ASPETTO GENERALE
Un cane grazioso, agile e muscoloso senza alcun segno di debolezza o di grossolanità. Ha la testa a forma di pera o cuneiforme, e un’espressione, a riposo, mite e gentile.

 

PROPORZIONI IMPORTANTI
il corpo è leggermente più lungo dell’altezza al garrese

 

COMPORTAMENTO – CARATTERE
Vivace e coraggioso, molto aperto. Un compagno intelligente con forte temperamento sportivo. Di buon carattere, molto affettuoso, dignitoso, non timido o nervoso. Dolce a riposo, ma pieno di coraggio se provocato.

 

TESTA
ricoperta da un abbondante ciuffo serico che dovrebbe essere quasi bianco

 

TESTA – REGIONE DEL CRANIO
Cranio: stretto, ma alto e arrotondato.

Stop: non ci deve essere stop poiché la linea che va dall’occipite alla punta del naso deve essere diritta e senza interruzioni.

 

TESTA – REGIONE DEL MUSO
Tartufo: narici larghe e ben definite. I blu e i blu focati devono avere il tartufo nero. I fegato e i sabbia devono avere il tartufo marrone

Muso: ben pieno sotto gli occhi

Labbra: ben combacianti, non pendenti

Mascelle/Denti: Denti larghi e forti.

Chiusura a forbice: cioè gli incisivi superiori si sovrappongono con stretto contatto a quelli inferiori e sono impiantati perpendicolarmente nelle mascelle.

Occhi: relativamente piccoli, brillanti. L’occhio ideale ha l’aspetto di essere triangolare.
I blu devono avere l’occhio scuro; i blu e tan lo hanno leggermente più chiaro con riflessi ambrati, i fegato e i sabbia hanno un occhio color nocciola chiaro.

Orecchi: di grandezza moderata, a forma di nocciola, attaccati bassi e ricadenti piatti sulle guance. Struttura sottile e vellutata; ricoperti di pelo fine e corto, con una biancastra frangia serica in punta

 

COLLO
lungo e che si va affusolando; profondo alla base, senza accenno di giogaia. Esce bene dalle spalle, e la testa è portata piuttosto alta

 

CORPO
muscoloso e visibilmente flessuoso.

Dorso: la linea dorsale fa un arco naturale all’altezza della regione renale

Rene: regione renale arcuata, col punto più alto proprio sopra il rene

Torace: disceso e ben ampio. Costole piatte, sterno abbassato che arriva ai gomiti.

Linea inferiore: il rene inarcato crea una linea inferiore decisamente rilevata

 

CODA
di lunghezza moderata, spessa all’attaccatura, si assottiglia alla punta ed è graziosamente ricurva. Inserita bassa, non è mai portata sopra il dorso.

 

ARTI ANTERIORI
diritti, più distanziati al petto che ai piedi

Spalla: piatta e obliqua

Metacarpi: lunghi e leggermente inclinati senza debolezze

Piedi anteriori: lunghi piedi di lepre con cuscinetti spessi e ben serrati. Cuscinetti solidi e senza screpolature o escrescenze cornee.

 

ARTI POSTERIORI
muscolosi e di moderata lunghezza. I posteriori sembrano più lunghi degli anteriori

Ginocchio: moderatamente angolato

Metatarso: garretti forti e ben discesi, non deviati in dentro né in fuori

Piedi posteriori: lunghi piedi di lepre con cuscinetti spessi e ben serrati.

 

ANDATURA
è capace di galoppare ad alta velocità ed ha l’aspetto di poterlo fare. Movimento molto caratteristico, con passi piuttosto piccoli, leggeri ed elastici nelle andature più lente, e un leggero rollìo a piena velocità

 

MANTELLO – PELO
molto caratteristico. Spesso e soffice, deve stare ben sollevato sulla pelle, ma non deve essere ruvido. Distinta tendenza ad attorcigliarsi, specialmente sulla testa e sul muso

 

MANTELLO – COLORE
blu, fegato o sabbia, con o senza focature. Da incoraggiare il pigmento più scuro.

 

TAGLIA E PESO
Altezza al garrese: Circa 41cm. È consentita una leggera variazione in meno nelle femmine, e in più nei maschi

Peso: tra 8 – 10 kg

 

DIFETTI
Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata come difetto e la severità con cui questo difetto sarà penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità e agli effetti sulla salute e benessere del cane.

 

DIFETTI ELIMINATORI
– Aggressivo o eccessivamente timido
– Qualsiasi cane che dimostri chiaramente delle anomalie d’ordine fisico o comportamentale sarà squalificato