LE ORIGINI

Molti esperti affermano che il Cairn terrier, sia la razza più antica nella sua categoria, cioè nei “terrier scozzesi”, e c’è la convinzione che sia esso il progenitore del “West Higland White terrier” e dello “Scottish terrier”.

Ci sono vari documenti che confermano questa teoria e che dimostrano che la razza era conosciuta e anche molto diffuso fin dal XVIII secolo.

Il suo nome deriva dal termine celtico "cairn" che indicava le rocce tipiche scozzesi.

Il Carattere

E' un cane allegro, vispo, un pò irrequieto ma coccolone, docile ai comandi e giocherellone.

Il maschio risulta molto più leale e protettivo che la femmina nei confronti del padrone.

Adatto alla vita familiare (che adora) si relaziona molto bene con i bambini, mentre tende ad essere aggressivo con gli altri cani quando non correttamente educato.

Benché ami stare in casa ha bisogno di uscire e sfogarsi.

Lo standard di razza

ASPETTO GENERALE
Agile, sveglio, dall’aspetto naturale di buon lavoratore. Ben piazzato davanti sulle zampe anteriori. Forte posteriore. Dal costato profondo, è molto sciolto nel movimento. Mantello resistente alle intemperie.

 

COMPORTAMENTO – CARATTERE
Colpiscono la sua attività, sportività e durezza. Temperamento allegro e coraggioso; difende ma non aggredisce.

 

TESTA
Piccola ma proporzionata al corpo. Ben fornita di pelo

 

TESTA – REGIONE DEL CRANIO
Cranio: ampio, con una linea di sutura netta fra gli occhi

Stop: marcato

 

TESTA – REGIONE DEL MUSO
Tartufo: nero

Muso: potente

Mascelle/Denti: denti larghi. Mascelle forti, ma non lunghe o pesanti, con perfetta, regolare e completa chiusura a forbice

Occhi: distanziati, di media grandezza, colore scuro. Leggermente infossati, con folte sopracciglia.

Orecchi: piccoli, a punta, ben portati e eretti, non inseriti troppo vicini né appesantiti da troppo pelo.

 

COLLO
bene inserito, non corto.

 

CORPO
Dorso: orizzontale, di media lunghezza.

Rene: forte e elastico.

Torace: profondo con costole ben cerchiate.

 

CODA
corta, proporzionata, ben fornita di pelo ma senza frange. Inserita né alta né bassa, portata gaiamente, ma non ricurva verso il dorso

 

ARTI ANTERIORI
di media lunghezza. Ossatura buona ma non troppo pesante. Ricoperti di pelo ruvido.

Spalle: oblique.

Gomiti: aderenti

 

ARTI POSTERIORI
Cosce: forti e muscolose.

Ginocchio: con buona angolazione ma non eccessiva.

Garretti: bene diretti a terra, non deviati in fuori né in dentro se visti dal dietro

 

PIEDI
quelli anteriori sono più grandi dei posteriori e possono essere leggermente deviati in fuori. Cuscinetti spessi e forti. Piedi sottili, stretti o molli, e unghie lunghe, sono riprovevoli

 

ANDATURA
passo molto fluente. Anteriori con buon allungo. Posteriori con molta spinta. I garretti non sono troppo stretti né troppo distanziati

 

MANTELLO – PELO
molto importante. Resistente alle intemperie Deve essere doppio, con abbondante, ruvido, ma non grossolano mantello esterno; sottopelo corto, soffice e fitto. Mantello “aperto” riprovevole. Permessa una leggera ondulazione

 

MANTELLO – COLORE
crema, grano, rosso, grigio o quasi nero. La tigratura è accettabile in tutti questi colori. Non ammessi il nero assoluto, o il bianco, o il nero-focato.
Sfumature scure su orecchi e muso sono molto tipiche

 

TAGLIA E PESO
Altezza: circa 28 – 31 cm.
ma in proporzione al peso: 6 – 7,5 kg

 

DIFETTI
Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata come difetto e la severità con cui questo difetto sarà penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità