LE ORIGINI

II Cirneco esiste in Sicilia dalle epoche più remote.

Si suppone che sia una razza autoctona della Sicilia e precisamente della regione Etnea poiché i documentari di monete ed incisioni rivelano come il Cirneco esistesse sin da molti secoli prima della venuta di Cristo.

Il Carattere

E’ un cane diffidente e solitario, dotato di intelligenza e indipendenza.

Si lega ad un padrone, e se socializzato fin da piccolo non ha problemi con altri cani e persone (anche se può avere delle antipatie verso determinati soggetti ai quali abbaia senza remore).

Necessita di tempo con la famiglia e di essere trattato bene. Se al contrario viene maltrattato il rapporto con la persona peggiora visibilmente.

L’intervista all’allevatore

il Cirneco dell’Etna

Il piccolo erede egizio (almeno secondo alcuni), il Cirneco Dell'Etna è un cane tutto da scoprire.

Lo standard di razza

ASPETTO GENERALE DEL CANE

Cane di tipo primitivo dalle forme eleganti e slanciate, di media taglia, poco ingombrante ma robusto e resistente. La conformazione è quella del sub-dolicomorfo costruito leggermente, con tronco che sta nel quadrato e con pelo fine.

 

PROPORZIONI IMPORTANTI

Lunghezza del tronco uguale all’altezza al garrese (costruzione quadrata); altezza del torace leggermente inferiore all’altezza dal gomito a terra; rapporto tra la lunghezza della canna nasale e la lunghezza totale della testa; la canna nasale non raggiunge la metà della lunghezza totale della testa (il muso sta al cranio come 8 a 10, ma sono maggiormente apprezzati i soggetti il cui muso raggiunge la lunghezza del cranio).

 

COMPORTAMENTO E CARATTERE

Cane da caccia adatto a terreni aspri e specialmente indicato per la caccia al coniglio selvatico – cane dotato di grande temperamento, e dolce ed affettuoso, nel contempo.