LE ORIGINI

Il Fox Terrier, nelle due varietà, a Pelo Liscio e a Pelo Ruvido, ha origini britanniche e probabilmente proviene dagli stessi tipi di cane che produssero sia il Bull Terrier che il Black and Tan (ora Manchester) Terrier.

Era il cane prediletto in Inghilterra per la caccia, in particolare per stanare la volpe nella tana.

Verso la fine del 1800 si stabilì un’uniformità del tipo e venne redatto lo standard originale del Fox Terrier nel 1876.

Il Carattere

Il Fox Terrier è un cane coraggioso, utilizzato sia per la caccia alla volpe che per la caccia al tasso (considerato nocivo).

Per carattere è fortissimo ed ha un coraggio senza eguali. Visto l’impiego venatorio è sempre molto vigile ed attento.

È un cane molto passionale ed affettuosissimo con la famiglia.

Nell’educazione ha bisogno di un padrone inflessibile e coerente dal momento che è particolarmente ostinato.

Dal momento che è sempre un Terrier bisogna chiarire subito, fin dal primo ingresso in famiglia, stabilire chi è tra i familiari il capobranco ed in questo modo l’animale capisce il suo ruolo e chi comanda.

All’interno della famiglia gioca volentieri con i bambini, purchè lo rispettino sempre.

È un gran giocherellone, è geloso e possessivo e, se necessario, è pronto a scagliarsi contro cani anche molto più grandi di lui.

È un cane simpatico, intelligente e vivace. Nota negativa: abbaia molto.

Lo standard di razza

ASPETTO GENERALE
Attivo e vivace, ossatura e forza concentrate in un piccolo volume, mai goffo o grossolano. Non è alto né basso sugli arti, ma simile ad un “hunter” ben costruito e ben compatto, che copre molto terreno.

 

TEMPERAMENTO – CARATTERE
Sveglio, svelto in azione, dall’espressione acuta, sempre sul chi vive. Amichevole, socievole e senza paura.

 

TESTA – REGIONE DEL CRANIO
Cranio: piatto, moderatamente stretto. Gradatamente decrescente in larghezza verso gli occhi

Stop: piccolo stop apparente

 

TESTA REGIONE DEL MUSO
Tartufo: nero

Muso: mascella e mandibola forti e muscolose, con solo una lieve depressione sotto gli occhi. Questa porzione della parte facciale è moderatamente cesellata, in modo da non discendere in una linea diritta come un cuneo

Mascelle/Denti: mascelle forti con una perfetta, regolare e completa chiusura a forbice: cioè gli incisivi superiori strettamente sovrapposti agli inferiori e impiantati perpendicolarmente nelle mascelle

Guance: mai piene

Occhi: scuri, moderatamente piccoli, il più possibile rotondi ma non sporgenti.
Espressione vivace e intelligente

Orecchi: piccoli, a forma di V e ricadenti in avanti aderendo alle guance, non pendenti ai lati della testa. La piega dell’orecchio è al di sopra del livello del cranio.
Padiglione di medio spessore.

 

COLLO
pulito e muscoloso, senza giogaia; di buona lunghezza; si allarga gradualmente verso le spalle

 

CORPO
Dorso: corto, orizzontale e robusto senza cedimenti.

Rene: potente, solo leggermente arcuato

Torace: profondo, non largo. Le costole anteriori moderatamente cerchiate, le posteriori profonde.

 

CODA
prima era solitamente tagliata.
Tagliata: Attaccata piuttosto alta e portata allegramente, ma non sul dorso o arrotolata. Di buona robustezza.

Non tagliata: attaccata piuttosto alta e portata allegramente ma non sul dorso. Il più diritta possibile. Coda di moderata lunghezza per dare un aspetto equilibrato al cane.

 

ARTI ANTERIORI
Spalle: lunghe e oblique, ben adagiate all’indietro, fini alle punte e nettamente disegnate al garrese.

Avambraccio: gli arti, visti da ogni angolatura devono essere perfettamente diritti, con le giunture che non si notano o si vedono appena. Devono avere una forte ossatura per tutta la loro lunghezza

Piedi anteriori: piccoli, rotondi, compatti. Cuscinetti duri e resistenti, dita moderatamente arcuate. Non deviati in dentro né in fuori

 

ARTI POSTERIORI
Aspetto generale: forti e muscolosi, del tutto esenti da cedimenti o flessioni eccessive .

Cosce: lunghe e potenti

Ginocchio: ben angolato

Metatarsi: garretti ben discesi

Piedi posteriori: piccoli, rotondi, compatti. Cuscinetti duri e resistenti, dita moderatamente arcuate. Non deviati in dentro né in fuori

 

MOVIMENTO
anteriore e posteriore avanzano diritti e paralleli.
I gomiti si muovono liberamente, perpendicolari al corpo, le ginocchia non deviano in dentro né in fuori e i garretti non stringono.
Buona spinta dai posteriori che si flettono bene.

 

MANTELLO – PELO
diritto, piatto, liscio, duro, denso e abbondante. Il ventre e la faccia interna delle cosce non devono essere glabri.

 

MANTELLO – COLORE
il bianco dovrebbe predominare, monocolore bianco, bianco con macchie fulve (focate), nere o nere e fuoco. Sono altamente indesiderabili pezzature tigrate, rosse o color fegato

 

PESO
Maschi: 7,5 – 8 kg
Femmine: 7 – 7,5 kg

 

DIFETTI
Qualsiasi deviazione dai punti di cui sopra dovrebbe essere considerata difetto, e la severità con cui questo difetto sarà penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità, ai suoi effetti sulla salute e sul benessere del cane e alla capacità di svolgere il suo lavoro.

 

DIFETTI ELIMINATORI
– Soggetto aggressivo o eccessivamente timido
– Ogni cane che presenti chiaramente anomalie fisiche o comportamentali, sarà squalificato.