LE ORIGINI

L’Hovawart è un’antichissima razza tedesca di cani d’utilità.

Già il nome, che indica “guardiano della fattoria” nel tedesco medioevale (Wart = Wächter = guardiano; Hova = Hof = fattoria), lascia poco spazio ai dubbi circa quelle che siano le caratteristiche salienti di questo splendido animale.

Lo scopo degli allevatori era quello di creare un cane da guardia possente, attento e capace, ma che allo stesso tempo risultasse elegante.

Tra le caratteristiche salienti di questa razza c’è la quasi completa assenza di displasia all’anca, determinata da una maniacale ricerca e selezione degli allevatori.

La razza è stata riconosciuta ufficialmente nel 1964.

Il Carattere

L'Hovawart è un cane da lavoro, utilizzato in molti paesi anche come cane da guardia, da difesa, nel servizio civile come cane da valanga, da catastrofe e da ricerca di persone disperse, cane da guida per ciechi, antidroga e per uso militare.

Grazie all'impegno degli allevatori tedeschi nella salvaguardare delle sue caratteristiche originarie l'Hovawart è, se ben gestito, uno splendido cane che vive in assoluta serenità in famiglia.

È un cane di indole buona, molto equilibrato ed affezionato alla famiglia e affettuoso, ma al tempo stesso sa essere estremamente protettivo, vigile e coraggioso.

Necessita di frequenti attività per non risentirne fisicamente e psicologicamente.

L’intervista all’allevatore

l’Hovawart

Storico cane da guardia, l'Hovawart si è ritagliato negli anni una serie di impieghi differenti. Scopri quali.

Lo standard di razza

ASPETTO GENERALE
È un cane da lavoro potente, di media taglia, leggermente allungato, dal pelo lungo. La differenza fra i due sessi è nettamente riscontrabile, specialmente nella forma della testa e costruzione del corpo.

 

PROPORZIONI IMPORTANTI
La lunghezza del corpo = da un minimo di 110 al 115 % dell’altezza al garrese

 

COMPORTAMENTO – CARATTERE
Riconosciuto cane da lavoro dai molteplici impieghi. Di carattere gentile e sempre uguale.
Possiede istinto protettivo e battagliero, fiducia in sé e capacità di sopportare la fatica, temperamento medio; il tutto combinato con un gran fiuto. Le proporzioni armoniche del suo corpo e la speciale devozione alla sua famiglia, fanno di lui un eccezionale cane d’accompagnamento, da guardia, da inseguimento e da soccorso.

 

TESTA
la canna nasale è diritta e parallela al cranio. Muso e cranio sono circa della stessa lunghezza. La pelle della testa è strettamente aderente.

 

REGIONE DEL CRANIO
Cranio: la testa, possente, ha una fronte ampia e arrotondata

Stop: ben visibile

 

REGIONE DEL MUSO
Tartufo: narici ben aperte. Nei cani neri/focati e neri il pigmento è nero; nei cani biondi è nero; è accettato il “naso da neve” (mancanza temporanea di pigmento)

Muso: forte; si assottiglia solo leggermente se visto dal di sopra e in profilo

Labbra: strettamente aderenti

Mascelle/Denti: forte, completa chiusura a forbice con 42 denti, secondo la formula dentaria. Denti perpendicolari alla mascella. Accettata la tenaglia.

Occhi: ovali, non sporgenti né infossati. Colore: dal marrone scuro al medio. Palpebre ben aderenti.

Orecchi: gli orecchi triangolari ricadono molli agli angoli della testa; sono attaccati alti e ben distanziati, dando così l’illusione ottica di ampliare il cranio. Arrivano in lunghezza agli angoli della bocca (commessure labiali). La punta è leggermente arrotondata.
Quando il cane è tranquillo sono pendenti piatte, quando è in attenzione possono essere portate dirette leggermente in avanti. Il loro bordo anteriore si trova all’incirca a metà strada fra l’occhio e l’occipite.

 

COLLO
forte, di media lunghezza. Pelle strettamente aderente

 

CORPO
Dorso: diritto e fermo

Rene: forte, leggermente più lungo della groppa

Groppa: di media lunghezza, e leggermente obliqua

Torace: ampio, profondo e forte

 

CODA
cespugliosa, sorpassa il garretto, ma non tocca il suolo. A seconda dell’umore del cane, è portata alta e ricurva sopra il dorso o pendente

 

ARTI ANTERIORI
forti, diritti e verticali, visti dal davanti e di lato
Spalle: molto muscolose. Scapole lunghe e ben posizionate all’indietro.

Braccio: lungo, strettamente aderente al corpo

Gomiti: ben aderenti al torace

Carpo: forte

Metacarpo: moderatamente obliquo.

 

ARTI POSTERIORI
forti e verticali se visti dal dietro. Posteriori ben angolati
Coscia e gamba: molto muscolose

Garretto: forte, ben disceso

 

PIEDI
arrotondati, forti e compatti. Dita arcuate e chiuse.
Speroni da togliere tranne nei paesi dove è proibito dalla legge.
Unghie con pigmento nero nei nero/focati e nei neri; nei cani biondi ci può essere una minore pigmentazione.

 

ANDATURA
in tutte le andature il movimento dell’Hovawart è su di una linea diritta e ricopre molto terreno. Il trotto è molto allungato, con potente spinta dal posteriore.

 

PELLE
strettamente aderente ovunque. Con lucentezza bluastra nei neri/focati e neri; generalmente lucentezza rosa nei cani biondi

 

MANTELLO – PELO
il forte pelo lungo è leggermente ondulato e fitto, con solo poco sottopelo.
È più lungo sul petto, ventre, parte posteriore degli arti anteriori, delle cosce e coda. Il pelo è più corto sulla testa e sulla parte anteriore degli arti. Il mantello è folto.

 

MANTELLO – COLORE
ci sono tre varietà di colore: nero/focato, nero e biondo
Nero focato: il mantello è nero e lucente, il colore delle focature è un medio biondo.
Sulla testa le focature iniziano sotto la canna nasale e si estendono attorno agli angoli della bocca fino alle focature della gola. Le focature appuntite sopra gli occhi sono chiaramente visibili.
Le focature del petto consistono in due macchie adiacenti che possono essere unite.
Sugli arti anteriori le focature, viste di lato, si estendono dalle dita all’incirca ai pastorali e si assottigliano sul lato posteriore all’incirca a livello dei gomiti.
Sugli arti posteriori, visti di lato, le focature sotto il garretto appaiono come una striscia ampia, sopra il garretto solo come una striscia stretta che si estende sul lato anteriore delle gambe su fino al livello del ventre. Una focatura è anche presente sotto l’inserzione della coda. Le focature hanno ovunque un contorno distinto.
Singole macchioline bianche sul petto come pure qualche singolo pelo bianco sulle dita e punta della coda sono permesse. Pigmento nero su palpebre, labbra e cuscinetti

Nero: Il mantello è nero e lucente. Qualche singola macchia bianca sul petto come pure singoli peli bianchi sulle dita e punta della coda sono permessi. Pigmento nero sulle palpebre, labbra e cuscinetti.

Biondi: Il pelo è un biondo medio, lucente e diventa più chiaro verso le gambe e ventre.
Singole macchioline bianche sul petto come pure singoli peli bianchi sulle dita e punta della coda sono ammessi. Pigmento nero sulle palpebre, labbra e cuscinetti

 

TAGLIA
Altezza al garrese:
Maschi 63 – 70 cm
Femmine 58 – 65 cm

 

DIFETTI
qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata come difetto e la severità con cui questo difetto verrà penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità

DIFETTI ELIMINATORI

ASPETTO GENERALE
• Cani che non sono conformi al tipo della razza
• Femmine nettamente mascoline
• Maschi nettamente femminili

PROPORZIONI IMPORTANTI
• Proporzioni del corpo che differiscono da quelle citate nello standard

COMPORTAMENTO/CARATTERE
• Aggressività, ansietà, cani che temono lo sparo o sono apatici

TESTA
• Mancanza di stop
• Occhi blu o gazzuoli
• Orecchi eretti, appuntiti, a rosa; orecchi scostati.
• Prognatismo, enognatismo, mascelle incrociate
• Mancanza di più di 2 dei 4 PM1 o dei 2 M3, o assenza di qualsiasi altro dente

COLLO
• Giogaia distinta o pelle della gola molto rilasciata

CORPO
• Dorso marcatamente molle o convesso
• Torace stretto o a botte
• Coda anormale; troppo corta; coda nettamente ad anello

ARTI
• Troppo alto sul posteriore (sopraelevato)

MANTELLO – PELO
• Mantello prevalentemente riccio (riccioli ad anello)

MANTELLO – COLORE
In generale:
• Tutti i colori non conformi allo standard, come ad esempio il grigio-blu, color cervo, marrone, bianco, pezzato, biondo con sfumature carbone o pelo prevalentemente con colore a strati.
• Macchie bianche. Singoli peli bianchi nell’interno delle cosce non costituiscono difetto eliminatorio
Neri/focati:
• Macchie grigie o marroni oltre le macchie corrette
• Sottopelo prevalentemente di colore diverso dal nero
• Focature prevalentemente grigie o biancastre

Neri:
• Macchie grigie o marroni
• Sottopelo prevalentemente di colore diverso dal nero

Biondi:
• Qualche singolo pelo bianco sulla canna nasale non costituisce difetto eliminatorio
• Mantello completamente biondo rossastro, senza zone più chiare
• Colore biondo biancastro, anche sugli orecchi
• Macchie nettamente bianche
• Pezzature scure o maschera nera

TAGLIA
• Sottotaglia
• Sopra la taglia di più di 3 cm.