LE ORIGINI

La storia del Terrier Irlandese a pelo morbido è stata in qualche modo oscurata per il suo stretto legame con le altre razze irlandesi.

Il Wheaten è probabilmente la più antica delle quattro razze. La sua esistenza risale per lo meno a duecento anni, come testimoniano testi che parlano di cani “a pelo morbido”.

I legami dell’Irish Terrier con il Wheaten, sebbene meno documentati, sembrano essere stati il risultato di esperimenti di allevamento fatti intenzionalmente.

L’umile Wheaten ha dunque probabilmente una ascendenza piuttosto mista.

Malgrado la sua lunga storia, il Soft Coated Wheaten fu riconosciuto ufficialmente dal Kennel Club irlandese solo nel 1937.

Dopo questa data, la razza ha aumentato sempre più la sua popolarità, ed è ora ben conosciuta in tutto il mondo.

Il Carattere

Benché sia nato originariamente come cane da caccia attualmente è usato come cane da compagnia.

Di indole dolce e tollerante, è adatto sia a stare con in bambini che con gli estranei.

Pacifico, calmo, ama passeggiare e vivere in casa.

Lo standard di razza

ASPETTO GENERALE
Un cane robusto, attivo, compatto, ben costruito, che dà l’idea della forza.
Non troppo alto sugli arti, né troppo basso.

 

COMPORTAMENTO – CARATTERE
Spiritoso e sportivo. Di buon carattere. Molto affettuoso e leale con il suo padrone, molto intelligente. Un amico affidabile e fedele, che difende senza essere aggressivo.

 

TESTA
generalmente potente senza essere grossolana. Lunga e benproporzionata al corpo. Pelo dello stesso colore del resto del corpo

 

TESTA – REGIONE DEL CRANIO
Cranio: piatto e pulito fra gli orecchi, non troppo ampio

Stop: definito

 

TESTA – REGIONE DEL MUSO
Tartufo: nero e ben sviluppato

Muso: non più lungo del cranio

Mascelle: forti e poderose

Denti: larghi e regolari; chiusura a forbice o tenaglia. Né prognatismo, né enognatismo.

Guance: ossa non prominenti

Occhi: occhi scuri, nocciola scuro, non troppo grandi, non sporgenti, ben piazzati

Orecchi: da piccoli a medi, portati sulla fronte, a livello del cranio- Una sfumatura scura alla base dell’orecchio è permessa e non insolita, accompagnata in superficie da una colorazione grano chiaro. Questa è la sola zona dove è permesso il sottopelo. Gli orecchi a rosa o svolazzanti sono decisamente indesiderabili

 

COLLO
moderatamente lungo e forte, ma senza giogaia

 

CORPO
non troppo lungo. La lunghezza dal garrese alla base della coda è pressappoco uguale a quella dal terreno al garrese.
Dorso: forte e orizzontale con linea superiore uniformemente piana

Rene: corto, potente

Torace: profondo, con costole ben cerchiate

 

CODA
ben inserita, non troppo spessa. Portata gaiamente ma non sopra la linea dorsale. La coda è tagliata in modo da lasciare 2/3 dell’originale, dando equilibrio al resto del corpo. È permessa integra

 

ARTI ANTERIORI
Spalle: Fini, ben oblique e muscolose

Arti: perfettamente in appiombo, visti da ogni angolatura. Buona ossatura e muscoli

 

ARTI POSTERIORI
ben sviluppati con muscoli potenti.
Cosce: forti e muscolose

Ginocchi: angolati

Garretti: ben discesi e non deviati in fuori né in dentro. Speroni da rimuovere

 

PIEDI
piccoli, compatti. Unghie preferibilmente nere, ma vari altri colori scuri sono permessi.

 

ANDATURA
movimento sempre diritto, visto dal davanti o dal dietro. Gomiti in dentro. Visto di lato il movimento è coordinato e leggero

 

MANTELLO – PELO
cane da un solo tipo di pelo. Pelo soffice e serico al tatto e non ruvido (cani giovani esclusi). Permessa la toelettatura
Cani toelettati: pelo tagliato vicino al corpo sul collo, petto e cranio, e lasciato particolarmente lungo sopra gli occhi e sotto la mascella. Baffi consigliati. Ricche frange sugli arti. Pelo “aggiustato” sul corpo
per disegnarne il profilo, ma non scolpito. Sulla coda il pelo va tagliato corto e sempre più corto verso la punta

Cani non toelettati: i peli più lunghi non devono oltrepassare i 12,7cm.- Soffice, ondulato o con larghi ricci con la lucentezza della seta. In nessun caso il pelo deve essere cotonato come un Barbone o un Bobtail. I soggetti esposti in queste condizioni dovrebbero essere pesantemente penalizzati poiché danno un’immagine sbagliata della razza. Bisogna fare molta attenzione allo sviluppo del pelo dei
cuccioli. Nascono raramente col pelo corretto della maturità, e bisogna curare molto il raggiungimento di questo fine. Passano attraverso vari cambiamenti di colore e tessitura prima di avere il pelo definitivo. Ciò
avviene tra i 18 mesi e 2½ anni.

Cuccioli: raramente nascono con il giusto colore e la giusta tessitura. Diventano rossicci, grigiastri e talvolta grano chiaro. Le maschere sono generalmente nere. Talvolta c’è una striscia nera lungo
il centro del dorso o sono nere le punte dei peli. Questi segni scuri schiariscono definitivamente con la crescita

 

COLORE
un nitido color frumento che può andare dal color grano chiaro fino al rossiccio dorato

 

TAGLIA E PESO
Altezza al garrese: Maschi 46 – 48 cm ; Femmine un po’ meno

Peso: Maschi: 18 – 20,5 kg ; Femmine: un po’ meno

 

DIFETTI
qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato come difetto e la severità con cui questo difetto sarà penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità
– Nervosismo. Cattiveria
– Tartufo che non sia nero
– Prognatismo, enognatismo
– Mantello di cane adulto che non sia di un nitido color grano

 

DIFETTI ELIMINATORI
– Occhi gialli
– Pelo scialbo spesso, lanoso o stopposo
– Mantello bianco – Mantello marrone