LE ORIGINI

Alla fine del XIX secolo il capitano di cavalleria Friedrich Emil Max Von Stephanitz si era prefisso di ottenere una razza canina da impiego, di struttura media, buona robustezza d’ossatura e muscolatura forte, ma al contempo resistente allo sforzo.

Decise di cercare e selezionare queste caratteristiche tra le razze da pastore autoctone (germaniche), ritenute le più idonee allo scopo.

Le varietà sulle quali si orientarono prevalentemente i primi allevatori furono il cane da pastore del Württemberg, di Turingia e della Svevia, nelle diverse tipologie di manto e taglia, ceppi ritenuti ottimali per progredire verso un modello morfologico che si perpetuasse adeguatamente, in osservanza alle prime indicazioni allevatoriali del tempo.

Il Carattere

La caratteristica che rende i Pastori Tedeschi una razza canina così diffusa va ricercata sia nel loro aspetto, elegante e forte, che nel loro carattere, che deve essere equilibrato ed affidabile.

Di per se il pastore tedesco è un cane molto docile, che crea un ottimo rapporto con l’uomo e si adatta a giocare con i bambini.

Compagno estremamente fedele, è comunque un cane coraggioso, pronto a difendere sia il territorio che il padrone. A causa delle caratteristiche che portarono Von Stephanitz a creare questa razza, il Pastore Tedesco è un cane molto versatile, predisposto all’addestramento in diversi campi.

Se da un lato è spesso usato come cane da guardia ciò non toglie che sia un eccellente cane da riporto, che venga addestrato per la ricerca di persone scomparse o come supporto a non vedenti come cane guida. E’ inoltre amato dalle forze dell’ordine, dove viene spesso impiegato come cane poliziotto, cane antidroga ed antisommossa.

L’intervista all’allevatore

il Pastore Tedesco

Con quanti nomi lo avete chiamato? Cane lupo.. cane poliziotto, Rex... Ma lo conoscete davvero?

Lo standard di razza

CARATTERI SOMATICI GENERALI

Il Cane da Pastore tedesco è di media taglia, leggermente allungato, forte e molto muscoloso, con ossatura asciutta e struttura solida.

 

PROPORZIONI IMPORTANTI

l’altezza al garrese per i maschi: da 60 a 65 cm,
per le femmine da 55 a 60 cm.

la lunghezza del corpo supera l’altezza al garrese circa del 10 – 17%

 

CARATTERE

il Pastore Tedesco deve essere equilibrato, saldo di nervi, sicuro di sé, del tutto disinvolto e (se non provocato) assolutamente buono, oltre che attento e docile.
Egli deve possedere coraggio, combattività e tempra per essere idoneo come cane da accompagnamento, da guardia, protezione, servizio e da pastore.

Testa

la testa è a forma di cono, proporzionata alla mole del corpo (lunga circa il 40% dell’altezza al garrese), senza essere tozza né troppo stretta; nell’insieme asciutta, mediamente larga fra gli orecchi.

La fronte, vista dal davanti e di lato, solo un poco bombata e senza, o solo accennata, sutura metopica. Il rapporto del cranio col muso è del 50%.

La larghezza del cranio è pressappoco uguale alla sua lunghezza. Visto dall’alto il cranio va uniformemente diminuendo dagli orecchi al tartufo e con stop obliquo, non troppo pronunciato continua in un muso a forma di cono.

Le mascelle, superiore e inferiore, sono robuste.

La canna nasale diritta; non è desiderata alcuna concavità o convessità.

Le labbra sono tese, ben chiuse e di colore scuro

Tartufo

deve essere nero

Denti

dentatura forte, sana e completa (42 denti, secondo la formula dentaria).

Il pastore Tedesco ha la chiusura a forbice: chiusura a tenaglia, enognatismo e prognatismo sono difetti.

Difetto è anche la disposizione in linea retta della chiusura a forbice.

L’ossatura della mascella deve essere fortemente sviluppata, in modo che i denti possano esservi profondamente inseriti

Occhi

sono di media misura, a forma di mandorla, posizionati un po’ obliqui, e non sporgenti.

Il colore degli occhi deve essere il più scuro possibile.

Gli occhi chiari e pungenti non sono desiderabili, in quanto pregiudicano l’espressione del cane.

Orecchi

il Pastore Tedesco ha orecchi eretti, di media misura; devono essere portati eretti e ugualmente diritti (non tirati verso l’interno).

Terminano a punta e col padiglione auricolare rivolto in avanti.

Non sono ammessi orecchi tagliati o piegati.

In movimento e in stazione gli orecchi portati verso il dietro non sono un difetto.

Collo

deve essere forte, ben muscoloso e senza pelle lassa (giogaia).

E’ portato con un angolo di circa 45°

Corpo

la linea superiore procede, senza visibile interruzione, dal collo, lungo il garrese ben muscoloso, il dorso diritto e uniformemente un po’inclinato, fino alla groppa poco avvallata.

Il rene è largo e forte, ben muscoloso.

La groppa deve essere lunga, leggermente inclinata (circa 23°) e deve passar dal dorso alla radice della coda senza interruzioni

Torace

deve essere mediamente largo, il più possibile lungo e sviluppato.

La profondità deve raggiungere pressappoco il 45 – 48% dell’altezza al garrese.

Le costole devono essere mediamente arcuate; il torace a botte o piatto è un difetto.

Coda

arriva almeno fino al garretto, però non oltre la metà del metatarso.

Ha nella parte inferiore il pelo un po’ più lungo, ed è portata, pendente, con una leggera curva, mentre in eccitazione o in movimento viene portata molto più rialzata, senza però superare la linea dorsale.

Sono proibite correzioni chirurgiche.

Arti anteriori

gli arti anteriori, visti da ogni lato, sono diritti; visti dal davanti, assolutamente paralleli.

La scapola e il braccio: hanno la stessa lunghezza, e sono ben aderenti al corpo con una solida muscolatura. L’angolo scapolo-omerale ideale è di 90°; può arrivare fino 110°.

I gomiti: non devono essere girati in fuori o in dentro né in stazione né in movimento.

Gli avambracci: visti da ogni lato, sono diritti e fra loro assolutamente paralleli, asciutti e fortemente muscolosi.

Il metacarpo: ha una lunghezza di circa 1/3 dell’avambraccio e ha un angolo da circa 20° fino a 22° con quest’ultimo. Tanto un metacarpo troppo inclinato (+ di 22°) quanto un metacarpo troppo diritto (- di 20°) nuocciono all’idoneità al lavoro, soprattutto alla capacità di resistenza.

Piedi anteriori

sono tondeggianti, ben chiusi e arcuati, con pianta del piede dura ma non screpolata (fragile).

Le unghie sono forti e di colore scuro

Arti posteriori

La posizione delle gambe è leggermente arretrata; gli arti posteriori, visti da dietro, sono fra loro paralleli.
Coscia e gamba: sono pressappoco della stessa lunghezza, e formano un angolo di ca 120°; le natiche sono forti e ben muscolose.

Il garretto: è robusto e fermo.

Il metatarso: scende perpendicolarmente sotto il garretto

Piedi posteriori

sono chiusi, leggermente arcuati, con cuscinetti duri e di colore scuro; le unghie sono robuste, arcuate e ugualmente scure

Andatura

il Pastore Tedesco è un trottatore.

Le sue membra devono essere armonizzate in lunghezza e angolazioni in modo che, senza importanti spostamenti della linea dorsale, possa spostare il posteriore fino al tronco e ugualmente allungare l’anteriore.

Ogni tendenza all’eccessiva angolazione del posteriore diminuisce la solidità e la costanza e con questo la capacità al lavoro.

Da corretti rapporti del corpo e angolazioni risulta un movimento ampio che procede radente al terreno; movimento che dà l’impressione di un procedere sciolto (senza sforzo).

Dalla testa spinta in avanti, e la coda leggermente sollevata, e un trotto uniforme e tranquillo, risulta una linea superiore leggermente oscillante e non interrotta, che dalla punta degli orecchi, attraverso la nuca e il dorso procede fino all’estremità della coda.

Pelle

la pelle è allentata, senza però formare pieghe

Mantello - pelo

il mantello corretto per il Pastore Tedesco è il doppio pelo con sottopelo.

Il pelo di copertura deve essere il più fitto possibile, diritto, duro e ben aderente.

Sulla testa, compreso l’interno degli orecchi, sulla parte anteriore degli arti, sui piedi e sulle dita, il pelo è più corto; sul collo è un po’ più lungo e robusto.

Il pelo si allunga sulla parte posteriore degli arti, fino al metacarpo e al garretto; sul retro delle natiche forma come dei calzoni.

Mantello - colore

nero con focature rosso-bruno, brune, gialle fino al grigio chiaro.

Nero e grigio unito, con sfumature grigie più scure. Sella nera e maschera. Una piccola macchia bianca, poco appariscente, sul petto, come pure le parti interne dei fianchi molto chiare, sono ammesse, ma non desiderate.

Il tartufo deve essere nero con qualsiasi colore del mantello.

La mancanza di maschera, il colore degli occhi troppo chiaro (fino a farli sembrare pungenti), come pure le macchie troppo chiare (quasi bianche) al petto e alle parti interne dei fianchi, unghie chiare e punta della coda rossa, sono da considerare come segni di scarsa pigmentazione.

Il sottopelo ha una tonalità grigio chiaro.

Il colore bianco non è ammesso

Taglia e peso

Maschi:
altezza al garrese: 60 – 65 cm
Peso: da 30 a 40 Kg

Femmine:
altezza al garrese: 55 – 60 cm
Peso: da 22 a 32 Kg

Testicoli

I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto

Difetti

Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata come difetto, da valutarsi a seconda della sua gravità

Difetti gravi

deviazioni dalle caratteristiche di razza (di cui sopra) che compromettono l’idoneità al lavoro
• Difetti agli orecchi: orecchi inseriti lateralmente troppo in basso, semi-cadenti, mal posizionati, non stabili
• Considerevole carenza di pigmentazione
• Forte pregiudizio alla solidità in generale
• Difetti ai denti: qualsiasi scostamento dalla chiusura a forbice e dalla formula dentaria, quando non si tratta di un difetto eliminatorio (v.s.)

Difetti eliminatori

- Debolezza di carattere, cane mordace e poco saldo di nervi
- Cane con “displasia grave” dimostrata
- Monorchidismo e criptorchidismo, come pure cane con testicoli visibilmente diversi (atrofizzati)
- Cani con difetti deformanti agli orecchi e/o coda
- Cane con malformazioni
- Cane con difetti ai denti, con mancanza di:
— 1 Premolare 3 e un altro dente o
— 1 Canino, o
— 1 Premolare 4, o
— 1 Molare 1, 1 Molare 2, o
— in tutto 3 denti e più
- Cane con carenze alle mascelle:
— Enognatismo di 2 mm. e più
— Prognatismo
— Chiusura a tenaglia in tutta la regione degli incisivi
- Cane sopra/sotto taglia di più di 1 cm
- Albinismo
- Colore del mantello bianco (anche nei cani con occhi e unghie scuri)
- Doppio pelo lungo (pelo di copertura lungo, debole, non fermamente aderente al sottopelo, frange agli orecchi e arti, culotte cespugliose, coda cespugliosa con pennacchio di sotto)
- Pelo lungo (pelo di copertura lungo, debole, senza sottopelo, per lo più con la scriminatura in mezzo al dorso, frange agli orecchi, agli arti e alla coda)