LE ORIGINI

Anche detto il cane da leoni perché è così coraggioso da inserguirli, il Rhodesian Ridgeback è un cane recente, distinguibile per la cresta sul dorso.

Originario dell’attuale Zimbawe (un tempo Rhodesia) venne selezionato per affiancare i coloni durante l’esplorazione di terre sconosciute.

I suoi antenati erano cani semi selvatici, e veniva impiegato per la guardia e per la caccia al leopardo, al babbuino ed al leone.

Il Carattere

Nonostante l’impiego come cane da caccia è un animale che necessita il contatto con il padrone.

Se educato sin da piccolo non ha problemi a rapportarsi con altri cani o persone.

Va nutrito con attenzione per evitare che prenda peso.

Lo standard di razza

ASPETTO GENERALE

Il Rhodesian Ridgeback dovrebbe rappresentare un cane ben proporzionato, forte, muscoloso, agile e attivo, simmetrico nei profili e capace di grande resistenza con una buona velocità.
Particolare importanza viene data all’agilità, eleganza e robustezza, senza alcuna tendenza ad una struttura massiccia. La caratteristica della razza è la cresta sul dorso, che è formata da peli che crescono nella direzione opposta a quella del resto del mantello.
La cresta è lo stemma della razza. Deve essere nettamente definita, simmetrica ed assottigliarsi verso l’anca. Deve iniziare subito dietro le spalle e continuare fino al punto di prominenza delle anche. Deve contenere solo due corone identiche ed opposte una all’altra.
I bordi inferiori delle corone non devono estendersi più in basso del terzo superiore della cresta. Una buona larghezza media della cresta è di 5 cm (2”).

COMPORTAMENTO – CARATTERE

Dignitoso, intelligente, distaccato con gli estranei, ma senza aggressività e timidezza.