LE ORIGINI

Nonostante non sia certo è probabile che il Setter Rosso-Bianco abbia preceduto il Setter Rosso, che altro non sarebbe se un'evoluzione della selezioni volta a eliminare il colore bianco dal manto.

Nel corso del tempo il Setter Rosso soppiantò quasi del tutto il Rosso-Bianco, tanto che negli anni '20 si temette fosse estinto.

Il Carattere

Così come il Setter Rosso anche il Rosso-Bianco è  un cane da caccia pieno di energie, che adora il movimento.

Estremamente intelligente, è facile da addestrare e, se preso da piccolo, si adatta a vivere in appartamento (nonostante necessiti comunque di qualche lunga passeggiata quotidiana).

Adora il padrone, con il quale desidera trascorrere quanto più tempo possibile.

Lo standard di razza

ASPETTO GENERALE
Forte, armonico e ben proporzionato senza essere pesante; atletico più che distinto. Il Setter irlandese rosso-bianco è allevato soprattutto per la caccia e deve essere giudicato dal punto di vista del lavoro.

 

COMPORTAMENTO – CARATTERE
Aristocratico, acuto e intelligente. Dietro il suo atteggiamento gentile, amichevole, si può intravedere determinazione, coraggio e alto spirito.
Il Setter irlandese rosso-bianco è un cane da caccia molto gentile, obbediente e facilmente addestrabile.

 

TESTA
ampia rispetto al corpo

 

REGIONE DEL CRANIO
Cranio: bombato, senza occipite evidente, come nel Setter irlandese rosso.

Stop: buon stop

 

REGIONE DEL MUSO
Muso: pulito e quadrato

Mascelle: di uguale o quasi uguale lunghezza

Denti: dentatura regolare; la chiusura ideale è a forbice; accettabile la tenaglia

Occhi: ovali, rotondi, leggermente sporgenti e senza congiuntiva visibile. Di color nocciola scuro o marrone scuro

Orecchi: inseriti a livello degli occhi, e ben indietro; completamente aderenti alla testa

 

COLLO
moderatamente lungo, molto muscoloso ma non troppo spesso, leggermente arcuato, assolutamente senza giogaia

 

CORPO
forte e muscoloso
Dorso: deve essere forte e molto muscoloso

Torace: profondo, con costole ben cerchiate

 

CODA
di media lunghezza, non sorpassa il garretto. Forte alla radice, si assottiglia fino ad una punta fine; non presenta tracce di nodosità ed è portata a livello della linea dorsale o più bassa

 

ARTI
dotati di una forte ossatura, sono molto muscolosi e con tendini evidenti;

 

ARTI ANTERIORI
Spalle: ben oblique

Gomiti: liberi, non deviati né in dentro né in fuori

Avambraccio: diritto, con tendini evidenti, e con buona ossatura

Metacarpo: forte

 

ARTI POSTERIORI
ampi e forti; i posteriori, dall’anca al garretto, sono lunghi e muscolosi
Ginocchio: ben angolato

Garretto: ben disceso, non deviato né in dentro né in fuori.

Metatarso: di moderata lunghezza e forte dal garretto al piede

 

PIEDI
dita ben chiuse, con pelo abbondante fra le dita

 

ANDATURA
lunghe falcate al trotto molto vivace, elegante efficace. Testa tenuta alta, posteriori con spinta regolare e grande potenza.
Gli anteriori hanno buon allungo e restano bassi. Visti dal davanti o da dietro gli anteriori e i posteriori sotto i garretti si muovono perpendicolarmente al terreno.
Il cane non incrocia, né con gli anteriori né con i posteriori

 

MANTELLO – PELO
pelo lungo, serico, (frangia) sul posteriore degli arti anteriori e posteriori, e sulla faccia esterna dell’orecchio.
Pelo in giusta quantità sui fianchi che si estende sul petto e gola formando una frangia. Tutte le frange sono diritte, piatte e senza riccioli, ma è permessa una leggera ondulazione.
La coda deve essere ben frangiata. Su tutte le altre parti del corpo il pelo deve essere corto, piatto e senza riccioli

 

COLORE
il colore di base è il bianco con solide macchie rosse (chiazze nette di colore rosso); ambedue i colori devono essere al massimo di vivacità e splendore; permesse punteggiature ma non mescolanza fra i due colori attorno alla faccia, piedi, sugli arti anteriori su fino al gomito, e sui posteriori su fino al garretto; mescolanza dei due colori, punteggiature o moschettature su qualsiasi altra parte del corpo sono deplorevoli.

 

TAGLIA
Altezza desiderabile al garrese: Maschi 62 – 66 cm ; Femmine 57- 61 cm

 

DIFETTI
qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato come difetto e la severità con cui verrà penalizzata deve essere proporzionata alla sua gravità

 

DIFETTI GRAVI
• Qualsiasi maschio o femmina la cui altezza non sia quella voluta dallo Standard.

 

DIFETTI ELIMINATORI
• Cane che manifesti aggressività o paura
• Maschi senza due testicoli apparentemente normali
• Sebbene punteggiature (ma non mescolanza fra i due colori) siano permesse attorno alla faccia e piedi e sugli arti anteriori fino al gomito e sui posteriori fino al garretto, qualsiasi miscela di colore, moschettature e punteggiature su ogni altra parte del corpo eccessivamente appariscenti sono altamente deplorevoli e costituiscono difetto eliminatorio.

Cani che presentano evidenti anomalie d’ ordine fisico o comportamentale, devono essere squalificati