LE ORIGINI

Il Setter Irlandese fu allevato in Irlanda come cane da lavoro per la caccia.

La razza proviene dal Setter Irlandese rosso-bianco e da un cane sconosciuto dal mantello monocolore.

Il Setter irlandese, evolvendosi lungo il corso degli anni, è diventato un cane forte, sano e intelligente, dotato di eccellente abilità venatoria e grande resistenza.

Il Carattere

Cane di grande vitalità e salute, adatto ai grandi spazi.

In casa tende molto facilmente ad ingrassare, per cui è necessario un padrone che lo accudisca e lo mantenga in esercizio.

È una razza molto affettuosa e dotata di una grande intelligenza. Molto facile da addestrare al lavoro.

Lo standard di razza

ASPETTO GENERALE
Distinto e atletico pieno di qualità, dall’espressione amichevole. Armonico nelle proporzioni

 

COMPORTAMENTO – CARATTERE
Acuto, intelligente, energico, affezionato e leale.

 

TESTA
lunga e asciutta, e non troppo pesante agli orecchi. Muso e cranio di uguale lunghezza e su linee parallele

 

REGIONE DEL CRANIO
Cranio: ovale (da orecchio a orecchio), con gran spazio per il cervello, e con protuberanza occipitale ben marcata. Arcate sopraccigliari marcate

Stop: ben definito

 

REGIONE DEL CRANIO
Tartufo: il colore è mogano scuro, noce scuro o nero. Narici ampie.

Muso: moderatamente profondo e piuttosto quadrato all’estremità. Dallo stop alla punta del tartufo, lungo, con labbra non pendule.

Mascelle: di lunghezza quasi uguale

Denti: chiusura a forbice

Occhi: nocciola scuro o marrone scuro; non dovrebbero essere troppo grandi

Orecchi: di media misura, di tessitura fine, attaccate basse e bene indietro, pendenti in una piega netta aderenti alla testa

 

COLLO
moderatamente lungo, molto muscoloso, non troppo spesso, leggermente arcuato, senza rilassamenti alla gola

 

CORPO
proporzionato alla taglia del cane
Torace: profondo, piuttosto stretto davanti, con costole ben cerchiate, per lasciare molto spazio ai polmoni

Rene: muscoloso e leggermente arcuato

 

CODA
di media lunghezza, proporzionata alla taglia del corpo, attaccata piuttosto bassa, forte alla radice, si assottiglia in una punta fine. Portata a livello della linea dorsale o più bassa

 

ARTI ANTERIORI
Spalle: sottili in punta, profonde e ben inclinate dietro.

Gomiti: liberi e ben abbassati, non rigirati in dentro né in fuori

Avambraccio: diritto e con tendini evidenti, con buona ossatura

 

ARTI POSTERIORI
ampi e potenti
Gambe: lunghe e muscolose dalle anche al garretto: dal garretto ai talloni corte e forti

Ginocchio: ben angolato

Garretti: non deviati in dentro né in fuori

 

PIEDI
piccoli, molto fermi, con dita forti, arcuate e ben chiuse

 

ANDATURA
movimento sciolto, possente. Testa tenuta alta. Anteriori con buon allungo, ma tenuti bassi. Posteriore con grande spinta. Inaccettabili gli arti che s’incrociano.

 

MANTELLO – PELO
sulla testa, parte anteriore degli arti, e punte degli orecchi, corto e fine; sulle altre parti del corpo e degli arti, di moderata lunghezza, piatto e possibilmente privo di riccioli o ondulazioni.
Frangia sulla parte superiore degli orecchi lunga e serica; sul dietro degli arti anteriori e posteriori lunga e fine; buona abbondanza di pelo sul ventre, formando frangia che può estendersi fino al petto e gola.
Gli spazi interdigitali sono ben forniti di pelo. La coda ha una frangia di pelo moderatamente lungo, che diminuisce in lunghezza a mano a mano che si avvicina alla punta. Tutte le frange sono diritte e piatte.

 

COLORE
ricco castano dorato senza traccia di nero; non sono da squalificare il bianco sul petto, gola e dita; o piccola stella sulla fronte o stretta striscia sul naso o faccia.

 

TAGLIA
Altezza al garrese: Maschi da 58 a 67 cm ; Femmine da 55 a 62 cm

 

DIFETTI
qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato come difetto e la severità con cui verrà penalizzata deve essere proporzionata alla sua gravità