LE ORIGINI

Si tratta di una razza che sicuramente vanta origini antiche ma, a parte il dato temporale comunque vago, poco altro si sa relativamente il processo di selezione che ha portato all’attuale aspetto dello Slovensky Kopov, tanto che la razza ha ottenuto il riconoscimento sono nel 1870.

È estremamente comune nella sua zona di origine, la Repubblica Slovacca, mentre si trova raramente in altri Paesi.

Il Carattere

Segugio noto per la sua costanza nel seguire la traccia fresca o una pista, anche per diverse ore.

È utilizzato soprattutto nella caccia al cinghiale e ai carnivori, ma che può essere addestrato anche come cane da guardia e da difesa, con eccellenti risultati.

Dotato di un vivo temperamento. In presenza della famiglia con cui vive si dimostra amichevole e calmo.

Vista l’indole è un cane che non vive facilmente in appartamento.

Lo standard di razza

ASPETTO GENERALE
Sempre di colore nero, con focature. Questo cane possiede un’ossatura solida malgrado la sua costruzione piuttosto leggera. Il corpo ha la forma di un rettangolo allungato.

 

COMPORTAMENTO-CARATTERE
Temperamento vivace. Il suo senso dell’orientamento è molto sviluppato.

 

TESTA REGIONE CRANICA
Cranio: Leggermente arrotondato alla parte superiore, ha forma di un rettangolo allungato; le arcate sopraccigliari e la sutura metopica sono ben marcate; la protuberanza occipitale è poco accentuata. Gli assi longitudinali del muso e del cranio sono paralleli.

Stop: forma un angolo di circa 45%

 

TESTA – REGIONE DEL MUSO
Tartufo: sempre nero, piuttosto grande, si affila leggermente; narici moderatamente aperte

Canna nasale: rettilinea, proporzionata alla lunghezza del cranio, lunga, ma non troppo larga

Labbra: ben aderenti, non pendule, sottili, con commessura labiale visibilmenteaperta

Mascelle/denti: mascelle regolari, solide con dentatura completa e ben sviluppata

Occhi: sono scuri e ben incassati nelle orbite. Riflettono vivacità e coraggio. Le palpebre sono sempre orlate di nero; a forma di mandorla.

Orecchi: attaccati un po’ al di sopra della linea dell’occhio. Portate piatte contro la testa, arrotondate all’estremità e di media lunghezza.

 

COLLO
Ben inserito, portato con un’inclinazione di circa 135%; piuttosto corto, muscoloso e senza giogaia

 

CORPO
Dorso: diritto, di media lunghezza

Rene: non troppo lungo, abbastanza largo, solido, muscoloso

Groppa: non troppo lunga, di media larghezza, arrotondata

Petto: largo e ben pieno

Torace: di media profondità, proporzionatamente largo e lungo.

Costole: cerchiate, oblique.

Ventre e fianchi: moderatamente retratti.

 

CODA
Attaccata un po’ bassa, al disotto della linea del dorso, proporzionatamente forte, si assottiglia alla punta raggiungendo il garretto. A riposo è pendente; in attenzione è portata ricurva verso l’alto a forma di sciabola, con un’inclinazione di 150°.

 

ARTI ANTERIORI
Spalla e braccio: piuttosto corti, ben sviluppati e muscolosi. L’articolazione della spalla forma un angolo di circa 110°

Avambraccio: verticale e asciutto

Carpo: corto

Metacarpo: non troppo lungo, un po’ obliquo

Piede anteriore: dita ben arcuate; unghie sempre nere e forti. Cuscinetti scuri e ben sviluppati.

 

ARTI POSTERIORI
Coscia: sufficientemente larga, adeguatamente lunga, muscolosa.

Garretto: posizionato a circa 15 cm d’altezza, moderatamente largo. Forma un angolo di circa 150°

Metatarso: lungo circa 8 cm. Leggermente inclinato verso l’avanti; senza speroni

Piede posteriore: ovale; dita chiuse e ben arcuate; cuscinetti neri e ben sviluppati.

 

PELLE
di colore dal marrone scuro al nero, ben aderente, senza pliche o rilassata

 

ANDATURA
vivace e costante

 

MANTELLO – PELO
d’una lunghezza di 2 – 5 cm, di medio spessore, ben adagiato, denso. Più lungo sul dorso, il collo e la coda. Il sottopelo è denso, soprattutto nei mesi invernali; non deve tuttavia mancare nemmeno in estate.

 

MANTELLO – COLORE
nero, con delle macchie che vanno dal bruno al mogano sugli arti

 

TAGLIA E PESO
Altezza al garrese: Maschi 45 – 50 cm; Femmine 40 – 45 cm
Peso 15 – 20 Kg.

 

DIFETTI
qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata difetto e la severità con cui verrà penalizzata deve essere proporzionata alla sua gravità
– Costruzione pesante, tozza
– Testa pesante
– Labbra pendule
– Dentatura incompleta
– Enognatismo e prognatismo
– Occhi chiari, palpebre pendenti o troppo chiuse
– Orecchi troppo leggeri o appuntiti
– Giogaia
– Dorso debole
– Cassa toracica piatta (grosso difetto)
– Coda molto lunga; portata al di sopra della linea superiore anche quando il cane è in riposo.
– Posizione non corretta degli arti.
– Piedi deboli.
– Pelo troppo corto, senza sottopelo; troppo lungo, ondulato
– Colori diversi dal nero; macchie bianche; delimitazione non netta delle macchie color fuoco.
– Taglia superiore a quella descritta dallo standard

 

Misure importanti (Tipo Ideale)
Peso………………………. 16 Kg
Taglia al garrese per i maschi…… 46 cm
Taglia al garrese per le femmine…..43 cm
Lunghezza totale della testa…. 22 cm
Lunghezza della canna nasale…9 cm
Lunghezza del cranio……… 13 cm
Larghezza del cranio……… 10,5 cm
Larghezza del torace……… 16,5 cm
Altezza del torace………… 22 cm
Profondità del torace…… 31,5 cm
Lunghezza del corpo…… 55 cm
Perimetro toracico dietro le ultime false costole………… 54 cm

 

Angoli delle articolazioni
Angolo formato dalla scapola e il braccio (angolo scapolo-omerale) 110°
Angolo formato dal braccio e l’avambraccio (omero-radiale) 140°
Angolo formato dall’osso iliaco e la coscia (coxo-femorale) 130°
Angolo formato dalla coscia e la gamba (femoro-tibiale) 130°
Angolo formato dalla gamba e il metatarso (tibio- tarsico) 145°

Misurazioni secondo liste pubblicate dalla FCI