LE ORIGINI

Non è certa la discendenza di questo eccellente cane da caccia, ma è verosimile che gli incroci furono fatti nel tentativo di creare un cane da caccia di grande resistenza e molto agile allo stesso tempo.

Il prodotto è eccellente, con una razza ben stabilizzata sul piano morfologico e caratteriale, che tuttavia si è perfezionata agli inizi del Novecento.

Il Carattere

E’ decisamente un cane da riporto, che eccelle nei boschi e nelle paludi alla ricerca della selvaggina perduta grazie ad un olfatto enormemente sviluppato.

La sua aggressività sugli animali che mordono è molto sviluppata, di conseguenza risulta necessario un’ottima educazione per la normale convivenza.

Lo standard di razza

ASPETTO GENERALE

Lo Spaniel Tedesco è un cane che fa alzare la selvaggina, di media taglia, a pelo lungo, molto muscoloso, con una nobile testa e forte ossatura. Nel complesso è più lungo che alto, ma mai deve sembrare alto sugli arti.

PROPORZIONI IMPORTANTI

Rapporto lunghezza corpo/altezza al garrese = 1,2 a 1
Rapporto profondità torace/ altezza al garrese = 0,5 a 1
Rapporto muso/ cranio = 1 a 1

COMPORTAMENTO – CARATTERE

Vivace, appassionato cacciatore, amichevole, sicuro, molto docile e adattabile, mai nervoso né aggressivo.
Le caratteristiche dello Spaniel Tedesco sono:
– È pervaso da un forte desiderio di cerca
– Abile nel raccogliere l’usta, fermo nel seguire la traccia
– Affidabile quando dà la voce
– Un fine olfatto
– Ama riportare e lavorare nell’acqua
– Bravo con la selvaggina e i nocivi.
– Lavora indipendente, ma in modo controllato quando è ben addestrato e guidato; affidabile per rintracciare animali feriti, riportare selvaggina persa o far alzare il selvatico; un cane da caccia versatile specialmente nei territori boscosi con fitto sottobosco e nell’acqua.
– Fin da quando si è iniziato ad allevarlo, non è stata data importanza alla caratteristica del fermare la preda.