LE ORIGINI

Non esiste una nutrita biografia per questa razza e poche in effetti sono le informazioni sulla sua nascita e conseguente selezione. Alcuni autori riportano che i primi Staffordshire dovrebbero essere nati tra accoppiamenti di Manchester Terrier e Bull Terrier.

Lo scopo, non certo nobile, era quello di servirsene per i combattimenti.

Solamente nel 1935 fu creato il primo club di razza e da quel momento nacque la vera selezione.

Il Carattere

E’ una delle razze più diffuse in Inghilterra, dove è considerato un ottimo cane da compagnia e da guardia.

Cane intelligente e dolce nonostante sia originariamente nato per i combattimenti ha preservato una velocità incredibile, che sfrutta sia per il gioco che per la guardia.

Si lega in particolare al padrone, ma resta comunque un cane docile con tutti i componenti della famiglia, in particolare i bambini.

Cane estremamente coraggioso, resta freddo con gli altri cani.

L’intervista all’allevatore

lo Staffordshire Bull Terrier

Quinta razza canina in Inghilterra, lo Staffordshire Bull Terrier è un cane dalle molteplici sfaccettature. Per conoscerlo meglio abbiamo chiesto ad un allevamento d'eccezione di parlarci di questa razza.

Lo standard di razza

ASPETTO GENERALE
Cane a pelo liscio, ben proporzionato, di grande forza per la sua taglia.
Muscoloso, attivo e agile.

 

COMPORTAMENTO – CARATTERE
Tradizionalmente d’indomabile coraggio e tenacia. Molto intelligente e affettuoso, specialmente coi bambini. Audace, senza paura e totalmente degno di fiducia.

 

TESTA
corta

 

REGIONE DEL CRANIO
Cranio: profondo e ampio

Stop: marcato

 

REGIONE DEL MUSO
Tartufo: nero

Muso: corto

Mascelle/Denti: mascelle forti, denti larghi, con perfetta, regolare e completa chiusura a forbice, cioè i denti superiori che si sovrappongono, a stretto contatto, agli inferiori e sono impiantati perpendicolarmente alle mascelle.

Labbra: aderenti e di taglio pulito

Guance: muscoli delle guance molto pronunciati

Occhi: preferibilmente scuri, ma possono essere in armonia col mantello. Rotondi, di media grandezza, e disposti per guardare diritto in avanti. Bordi palpebrali scuri

Orecchi: a rosa o semieretti, né grandi né pesanti. Pieni, cadenti o a punta sono altamente indesiderabili.

 

COLLO
muscoloso, piuttosto corto, dal profilo netto, va gradatamente allargandosi verso le spalle

 

CORPO
compatto
Linea superiore: orizzontale

Torace: anteriore largo, sterno profondo, costole ben cerchiate; muscoloso e ben definito

 

CODA
di media lunghezza, attaccata bassa, si assottiglia verso la punta; portata piuttosto bassa. Non dovrebbe arrotolarsi molto e può essere paragonata ad un manico di pompa di vecchio modello.

 

ARTI ANTERIORI
arti diritti e con buona ossatura, piazzati piuttosto distanziati, senza alcuna debolezza ai metacarpi, dai quali i piedi deviano in fuori un poco
Spalle: ben oblique

Gomiti: non scollati

 

ARTI POSTERIORI
ben muscolosi. Paralleli se visti da dietro.
Ginocchia: ben angolate

Garretti: ben discesi

 

PIEDI
con buoni cuscinetti, forti e di media grandezza. Unghie nere in cani dal colore uniforme

 

ANDATURA
libera, potente ed agile, senza sforzo. Gli arti si muovono paralleli se visti dal davanti o dal dietro. Evidente spinta del posteriore

 

MANTELLO – PELO
liscio, corto e fitto

 

MANTELLO – COLORE
rosso, fulvo, bianco, nero o blu o ciascuno di questi colori col bianco.
Qualsiasi tonalità di tigrato o tonalità tigrata con bianco. Il colore nero-focato o colore fegato sono altamente indesiderabili

 

TAGLIA E PESO
Altezza desiderabile al garrese: da 35,5 a 40,5 in armonia col peso

Peso: Maschi 12,7 – 17 kg ; Femmine 11 – 15,4 kg

 

DIFETTI
Qualsiasi deviazione dai punti di cui sopra dovrebbe essere considerata difetto, e la severità con cui va considerata deve essere in proporzione alla sua gravità, e ai suoi effetti sulla salute e sul benessere del cane.

Ogni cane che presenti chiaramente anomalie fisiche o comportamentali, sarà squalificato.