LE ORIGINI

E’ uno dei discendenti degli Spitz europei e, di conseguenza, appartiene ad uno dei ceppi più antichi dei quali è un collaterale (parente).

È stato allevato e molto amato in Italia, specie nei palazzi dei signori e nelle casupole dei quartieri popolari, (della gente comune) dove era apprezzato per il suo istinto di guardia e di vigilanza.

È stato il cane di Michelangelo e, nel XVIII° secolo, il compagno infaticabile dei carrettieri della Toscana e del Lazio, sempre pronto a segnalare rumorosamente qualsiasi persona estranea incontrata lungo la strada.

Il Carattere

Il Volpino italiano è un cane da compagnia allegro, vivace e sempre all’erta.

Ha un temperamento determinato ed energico, tanto da tramutarsi in un buon guardiano della proprietà. Questa sua caratteristica, come la tendenza ad abbaiare per qualsiasi ragione, lo rende particolarmente irritante a chi ama silenzio e tranquillità.

È molto affettuoso con i suoi padroni ed i bambini, con i quali non si stanca mai di giocare.

Sempre attento e vigile possiede una sorprendente intelligenza tanto da eccellere nell’Agility.

Non è molto delicato ed infatti può vivere in giardino o in casa.

Lo standard di razza

ASPETTO GENERALE

Cane di piccola taglia di tipo spitz, compatto, armonioso, con mantello dal pelo ritto e lungo.

PROPORZIONI IMPORTANTI

La lunghezza del tronco misurata dalla punta delle spalle alla punta della tuberosità ischiatica è uguale all’altezza al garrese. La lunghezza del muso è pari a 4/10 della lunghezza totale della testa. La profondità toracica è leggermente inferiore della metà dell’altezza al garrese.

COMPORTAMENTO E CARATTERE

Molto attaccato al suo ambiente ed i suoi familiari, d’un temperamento molto esuberante, vivace, gaio e gioioso.